Premio Tesi di Laurea ADSI: Laura De Riso e Marina Curcio della Federico II le vincitrici 2023

SULLO STESSO ARGOMENTO

Celebrata la V Edizione e presentato il Bando 2024.

L’Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI) celebra l’impegno verso la ricerca accademica nel campo del Patrimonio dei Beni Culturali. In occasione dell’incontro dal titolo «Valorizzazione, attualizzazione e tutela: il ruolo delle dimore storiche italiane», in collaborazione con la Sezione Campania svoltosi questa mattina presso Palazzo Ricca, sede della Fondazione Banco di Napoli in via Tribunali, si è svolta la premiazione della V edizione del Premio Tesi di Laurea ADSI.

L’evento rappresenta non solo l’occasione per celebrare i giovani laureati ma anche il momento cruciale per annunciare il lancio del nuovo bando 2024 del Premio Tesi di Laurea A.D.S.I., mirato a promuovere e valorizzare le ricerche nel campo dei Beni Culturali privati vincolati. La giornata è stata arricchita da una tavola rotonda di alto livello dedicata alla discussione sull’importanza della conservazione e tutela delle dimore storiche italiane. Questo confronto ha coinvolto proprietari, istituzioni, associazioni e imprenditori che condividono ogni giorno un impegno tangibile nella valorizzazione del patrimonio culturale e artistico del nostro territorio. Dopo i saluti di Orazio Abbamonte, Presidente Fondazione Banco di Napoli e Riccardo Imperiali di Francavilla, Presidente ADSI Campania che ha moderato l’incontro, sono intervenuti: Giovanni Ciarrocca, Segretario Generale ADSI, Esmeralda Valente, della direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Ministero della Cultura, Alberto Sifola, Architetto, Presidente Friends of Naples, Giovanni Fiore e Glauco Cerri, Palazzo del Catasto Napoli.



    Culmine dell’evento è stata la proclamazione della tesi vincitrice e dei due finalisti scelti dalla giuria tra le eccellenti candidature provenienti da diverse università italiane. La V edizione ha visto la partecipazione di giovani autori di tesi di laurea magistrale provenienti da svariate facoltà, rappresentando un ampio spettro di competenze e approcci.

    La giuria, composta dai membri dell’ADSI, ha espresso apprezzamento per l’eccellente qualità scientifica dei lavori presentati e ha designato i tre finalisti.

    La cerimonia di premiazione si è svolta alla presenza dell’onorevole Luciano Schifone consigliere del Ministro della Cultura e dei componenti della giuria consiglieri dell’ADSI Immacolata Afan de Rivera, Gianludovico de Martino e Wolfgang von Klebelsberg, che hanno letto le motivazioni e consegnato i premi.

    La tesi vincitrice è stata quella di Laura De Riso e Marina Curcio relativa a Villa della Rocca a Gragnano, della Facoltà di Architettura dell’Università Federico II di Napoli. Al secondo posto si è classificata Giorgia Misia, con la tesi su Palazzo Merendino-Costantino a Palermo, della Facoltà di Architettura dell’Università degli studi di Palermo. La terza posizione è stata conquistata da Laura Coppetta e Angela Mandriota, con la ricerca su come valorizzare le Dimore Storiche marchigiane, focalizzata sul caso di Villa Leonardi a Treia, della Facoltà Edile-Architettura dell’Università Politecnica delle Marche.

    Il Presidente di ADSI, Giacomo di Thiene, ha dichiarato: “È stato un appuntamento entusiasmante che ha messo in luce l’importanza di un dibattito completo sulla conservazione e la tutela delle dimore storiche italiane. La partecipazione attiva di proprietari, istituzioni, associazioni e imprenditori ha offerto un’opportunità preziosa per valorizzare il nostro patrimonio culturale e artistico. Sono rimarcate l’importanza e la necessità di coinvolgere i giovani in queste tematiche fondamentali, relative alla conservazione, valorizzazione e uso sostenibile di questi beni storici. Invito con entusiasmo tutti i laureati interessati a partecipare attivamente al concorso, poiché il loro contributo è essenziale per preservare il nostro straordinario patrimonio.”

    Parallelamente alla premiazione, ADSI ha annunciato il nuovo bando per il 2024 del Premio Tesi di Laurea, con l’obiettivo di promuovere e valorizzare ulteriormente le ricerche svolte dai giovani studiosi nel settore del Patrimonio dei Beni Culturali privati vincolati. Il Bando 2024 è aperto ai laureati che abbiano svolto una Tesi di Laurea Magistrale o di Specialistica in Beni architettonici e del Paesaggio. Le tematiche di interesse includono la conservazione, la valorizzazione, l’utilizzo produttivo, e l’impiego di tecnologie innovative per rendere sostenibile la valorizzazione di tali beni. La Commissione esaminatrice delle tesi, nominata da ADSI, concluderà il proprio lavoro entro il 21 ottobre 2024, annunciando i nomi dei finalisti sul sito dell’Associazione Dimore Storiche Italiane.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    LEGGI ANCHE

    Napoli, Città Metropolitana da ok a manutenzione impianti videosorveglianza nelle scuole

    La Città Metropolitana di Napoli approva interventi di manutenzione degli impianti di videosorveglianza e tecnologici nelle scuole superiori di sua competenza. Gli accordi firmati prevedono un finanziamento totale di 4,7 milioni di euro per garantire la sicurezza e il corretto funzionamento dei sistemi tecnologici presenti negli edifici scolastici. Oltre alle telecamere di videosorveglianza, verranno interessati anche altri impianti come quelli elettrici, antincendio, di rilevazione fumi e trasmissione dati. L'impegno della Città Metropolitana è quello di ottimizzare la...

    Allegri: “Attenti in difesa o da Napoli usciamo con ossa rotte. De Laurentiis? No comment”

    Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Napoli. La sfida tra partenopei e bianconeri, valida per la 28esima giornata di Serie A è in programma per domani sera, allo stadio Maradona, con fischio d'inizio alle ore 20,45. "Il Napoli? Una squadra dall'elevato valore tecnico, attualmente in una posizione di classifica piuttosto inusuale - ha detto Allegri -. Le partite a Napoli sono comunque notoriamente impegnative, con...

    Oroscopo di oggi 2 marzo 2024

    Oroscopo di oggi 2 marzo 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato. Sfrutta questa energia per concentrarti sui tuoi obiettivi e per portare a termine i compiti in sospeso. Toro: Potresti sentirti un po' confuso oggi, ma non lasciarti scoraggiare. Cerca di restare concentrato e di affrontare le sfide con determinazione. Gemelli: Oggi potresti essere particolarmente comunicativo e socievole. Approfitta di questa energia per stringere nuove amicizie e...

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

    Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE