Camorra, il boss Barattolo all’imprenditore: “Pensa che non volevo nemmeno picchiarti… per non sporcar...

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Mi devi portare i soldi altrimenti ti uccido… pensa che non volevo nemmeno picchiarti… per non sporcarmi le mani…”. Sono le parole che il giovane reggente del clan Mazzarella, Luciano Barattolo rivolge a un imprenditore del centro storico di Napoli dopo averlo picchiato e dopo aver fatto pestare a sangue da un nutrito gruppo di suoi affiliati.

L’imprenditore edile ha trovato il coraggio di denunciare e ieri ha fatto arrestare Barattolo e altre 12 persone legate ai clan Mazzarella e ai “federati” del clan Buonerba di Forcella e i Caldarelli delle Case Nuove.

Nelle oltre 90 pagine dell’ordinanza cautelare firmata dal gip, Fabrizio Finamore della quinta sezione del Tribunale di Napoli oltre alle accuse dell’imprenditore coraggio vi è uno spaccato del contesto criminale del centro di Napoli e alcuni racconti inediti dei pentiti su come sono maturate le alleanze dei clan e il potere dei Mazzarella.



    Ma per tornare alle minacce e all’estorsione nei confronti dell’imprenditore avvenuta il 19 aprile del 2023 Barattolo così si rivolge all’uomo: “Domani mattina, se non mi porti i 30mila, mi prendo la casa, ti caccio a te, tua moglie e ai tuoi figli e ti ‘scamazzo’ (schiaccio, ndr) sotto un pullman”. E ancora “Noi rischiamo la galera e tu vuoi fare le truffe?” .

    La vittima era convocata attraverso un messaggio WhatsApp da una persona e arrivata sul posto indicato fu prima colpito da Luciano Barattolo da un ceffone e poi a seguire a calci e pugni dagli altri.

    E tra questi Vincenzo Caldarelli, Cristian Nunziata, Pasquale Casaburro e Rosario Ciro Mazio con il ruolo di sentinella per segnalare immediatamente l’arrivo delle forze dell’ordine. Lucianiello Barattolo fu molto diretto con le sue minacce:  “Vieni qua…vieni…mongolò….vieni…chi ti dà la confidenza a te e cosa, a fare il nome dei Mazzarella vicino alla gente sopra le case e roba varia”.

    E ancora: “Hai fatto la truffa già a una ragazza qua dentro, __ 3.500 euro non e li hai dati
    più…ti sto dicendo portami i 30mila euro qua…Fate le truffe alla gente, noi ci sporchiamo la faccia e voi accussì…e la casa a Roberta non ce le rimasi belle buon…rispunn, rispunn…guardami a…..va da Maurizio e digli che mi porta i soldi nel Connolo, altrimenti schiatt a’ cap a te e pure a lui a via e copp’…hai capi- to?…mi devi portare i soldi altrimenti ti uccido…”.

    @riproduzione riservata

     



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    LEGGI ANCHE

    La postina di Afragola dal cuore d’oro: consegna pacchi e sorrisi ad anziani ed extracomunitari

    Grazia Castiello, 37 anni, impiegata presso Poste Italiane da diversi anni, ha una laurea in formazione e scienze umane, un master, e ha svolto insegnamento oltre che attività di volontariato per aiutare i meno fortunati. Nonostante la sua già consolidata carriera, nel 2020 ha deciso di accettare l'opportunità di lavorare presso Poste, mantenendo comunque viva la sua inclinazione per il prossimo. Attualmente, fa parte di una squadra di 14 portalettere che ogni mattina parte dal...

    Varcaturo, ferito col calcio della pistola

    I Carabinieri della stazione di Varcaturo e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Giugliano sono intervenuti in via Masseria Vecchia (località Varcaturo) per un uomo di 35 anni ferito alla tempia. Secondo le prime ricostruzioni, la vittima sarebbe stata colpita da sconosciuti con il calcio di una pistola.Gli aggressori avrebbero poi esploso un colpo a scopo intimidatorio, che non ha provocato feriti. I Carabinieri stanno indagando per ricostruire la dinamica e la matrice dell'aggressione. Al momento non...

    Camorra a Caivano, il clan Ciccarelli contro i pentiti: “…Guappi di cartone”

    Salvatore Ciccarelli fratello del boss su tik tok si scaglia contro Pasquale Cristiano e Mariano Alberto Vasapollo

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

    Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE