Il Senato approva all’unanimità il ddl contro la violenza sulle donne, è legge

SULLO STESSO ARGOMENTO

L’Aula del Senato approva all’unanimità con 157 sì il disegno di legge del governo contro la violenza sulle donne. Il provvedimento, che ha già passato l’esame della Camera il 26 ottobre scorso, è così definitivo.

L’interlocuzione tra la premier Giorgia Meloni e la segretaria del Pd Elly Schlein per contrastare il dilagare della violenza alle donne si sarebbe concretizzata sostanzialmente in due ordini del giorno che sono stati approvati dall’Aula del Senato, dopo essere stati riformulati. Con gli ordini del giorno, presentati dal Pd al ddl del governo contro la violenza alle donne, si impegna il governo a mettere in campo “disegni di legge” che intervengano “sulla prevenzione e sul contrasto della violenza sulle donne e la violenza domestica, a completamento della normativa vigente, al fine di iniziare l’iter parlamentare in tempi rapidi”.

Aula del Senato semideserta durante l’esame del ddl contro la violenza sulle donne
L’esame del disegno di legge del governo contro la violenza alle donne si svolge in un’Aula di Palazzo Madama semideserta. Quasi vuoti gli scranni di maggioranza e opposizione. Ai banchi del governo è seduta solo la ministra per le Pari Opportunità Eugenia Roccella. Presenze numerose solo nella tribuna riservata agli ospiti dalla quale assiste ai lavori una scolaresca di Colle val d’Elsa. A denunciare la scarsa presenza di senatori durante l’esame di un provvedimento che tutti definiscono importante è anche Susanna Camusso (PD) che su X posta la foto dell’Aula praticamente vuota.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE