Charlot, al via il cineforum: da novembre 15 appuntamenti tra nuove uscite e film d’essai

SULLO STESSO ARGOMENTO

SI PARTE MERCOLEDÌ 15 CON JEANNE DU BARRY LA FAVORITA DEL RE
pellicola drammatico-storica diretta da Maïwenn con Johnny Depp
Sempre due gli spettacoli del mercoledì: alle 18 e alle 21
50 euro il costo dell’abbonamento per la prima edizione del cineforum del polo culturale

Insiste già una collaudata stagione teatrale, ma anche un’accademia in accordo con la University of West London, nonché una scuola di danza professionale. Al Cinema Teatro Charlot, luogo dell’intrattenimento del territorio campano, laddove il cinema rappresenta l’unica realtà nella Valle dell’Irno prende il via anche il cineforum. Da novembre ad aprile 15 appuntamenti tra nuove produzioni e film d’essai.
«Promozione, diffusione e valorizzazione della cultura anche cinematografica e audiovisiva: ecco il nostro nuovo obiettivo che ci auguriamo di centrare con il cineforum. Pellicole di nuova uscita che possano radunare di fronte lo schermo una platea trasversale. Ma ci offriremo anche come spazio d’ascolto in merito alle tematiche proposte dal film, lasciando a tutti la possibilità di esprimere liberamente le proprie curiosità, dubbi, timori, di grandi e piccoli», spiegano Gianluca Tortora e Piermarco Raniero Fiore, rispettivamente direttore artistico e organizzativo del Cinema Teatro Charlot.

Ed infatti la prima edizione del cineforum dello Charlot coglie perfettamente il focus formativo dell’appuntamento. Ponendosi come uno strumento culturale alla cui visione è corretto che segua una discussione che stimoli il confronto, capiterà spesso che gli attori protagonisti e i registi dei film in scaletta presenzino in sala permettendo lo scambio, l’empatia e il dibattito tra loro e spettatori.

    IL PROGRAMMA DEL CINEFORUM: 15 FILM DA NOVEMBRE AD APRILE

    Si parte mercoledì 15 novembre con “Jeanne du Barry – La favola del Re”, film storico drammatico presentato al Festival di Cannes lo scorso maggio con Jhonny Deep per la regia di Maïwenn; il 22 novembre “Foto di famiglia” di Ryôta Nakano, tenero e irriverente racconto che ricorda la potenza delle immagini e l’importanza di una memoria condivisa. Il 6 dicembre “Assassinio a Venezia”, l’inquietante thriller soprannaturale diretto dal vincitore del premio Oscar® Kenneth Branagh e basato sul romanzo di Agatha Christie Poirot e la strage degli innocenti.

    Il 13 dicembre “Stranizza d’amuri: il film diretto da Giuseppe Fiorello, al suo esordio alla regia cinematografica, si ispira ad un fatto di cronaca degli anni ’80, il delitto di Giarre, ed è dedicato alle due vittime, Giorgio Giammona ed Antonio Galatola; il 10 gennaio 2024 “La bella estate” (regia di Laura Luchetti), ovvero il racconto dell’inevitabile perdita dell’innocenza ma anche della scoperta del proprio corpo, del desiderio e del cambiamento.

    Il 17 gennaio “C’è ancora domani”, il primo film alla regia di Paola Cortellesi, intimo e sorprendente, girato in bianco e nero e ambientato nella Roma del Secondo Dopoguerra. Il 24 gennaio “Nata per te” (regia di Fabio Mollo), un film dolce e delicato che affronta a viso aperto il dibattito sulle adozioni per le persone single. Protagonista il salernitano Pierluigi Gigante.

    Il 31 gennaio “Ferrari” (regia di Michael Mann): la pellicola, adattamento cinematografico della biografia del 1991 Enzo Ferrari, The Man and the Machine scritta da Brock Yates, narra la storia di Enzo Ferrari, interpretato da Adam Driver. Il 7 febbraio “Adagio” di Stefano Sollima, in cui il regista torna a raccontare una Roma disperata e crepuscolare in una crime story di forte impatto. Il 21 febbraio “Comandante” (regia di Edoardo De Angelis) con protagonista Pierfrancesco Favino nel ruolo di Salvatore Todaro nato a Messina, comandante del sommergibile Comandante Cappellini durante la seconda guerra mondiale.

    Il 28 febbraio “Napoleon” (regia di Ridley Scott), un film biografico, storico, d’azione, con Joaquin Phoenix e Vanessa Kirby. Il 6 marzo “Povere creature!”, in cui il regista Yorgos Lanthimos firma un visionario e fantastico lungometraggio sull’evoluzione di una giovane donna riportata in vita da uno scienziato. Il 20 marzo “La moglie di Tchaikovsky”, un sorprendente racconto d’amore per la regia di Kirill Serebrennikov.

    Il 10 aprile “Mia” (regia di Ivano De Matteo), un dramma familiare per nulla scontato, doloroso e angosciante. Infine, il 24 aprile “Coup de Chance”, il cinquantesimo film diretto da Woody Allen, nonché il primo girato in lingua francese.

    INFO UTILI Sempre due gli spettacoli del mercoledì: alle 18 e alle 21; 50 euro il costo dell’abbonamento alla prima edizione del cineforum del polo culturale. Telefono: 089 2593359; 350 9109146.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Salerno, Brenda è tornata a casa: ‘Ho sbagliato a non chiedere aiuto’

    "Cosa è successo? E' successo che mi sono cacciata in casini più grandi di me non rendendomene conto". Brenda Cuomo, la ragazza di 23 anni ritrovata ieri a Napoli a due giorni dalla scomparsa dalla sua abitazione di Pellezzano, in provincia di Salerno, parla dei difficili momenti che ha attraversato...

    La ragazza scomparsa da Salerno avvistata alla sagra di Montoro

    L'ultimo suo avvistamento sarebbe stato ieri sera alla sagra di Montoro in provincia di Avellino poi di Brenda Cuomo, 23 anni di Salerno si sono perse le tracce. La mamma, Monica, lo ha confermato ai microfoni del Tgr Campania chiedendo aiuto a tutti e poi sul suo profilo Fb scrive:...

    CRONACA NAPOLI