Pd Napoli: Conquistati nuovi Comuni, ora lavoriamo ai ballottaggi”

Napoli.  Giuseppe Annunziata e Gaetano Bocchino, rispettivamente segretario metropolitano...

Cade il tabù del vincolo territoriale: il romano Doveri arbitra la Roma a Verona

SULLO STESSO ARGOMENTO

La notizia era nell’aria ma con le designazioni di oggi è ufficiale: cade il tabù sul vincolo territoriale in Serie A, per la prima volta un arbitro dirigerà la gara di una squadra della sua stessa città di provenienza.

PUBBLICITA

Si tratta di Daniele Doveri, nato a Volterra ma residente a Roma e appartenente alla sezione Roma 1, che sabato alle 20-45 arbitrerà Hellas Verona-Roma.

L’obiettivo dell’Aia e del designatore Gianluca Rocchi è chiaro: poter schierare in ogni turno i migliori arbitri nelle partite più importanti, a prescindere dalla loro sezione di provenienza.

Viene così a cadere per la prima volta in assoluto il vincolo della territorialità per le designazioni delle partite.

La decisione era già stata in qualche modo anticipata dallo stesso Doveri, in una intervista rilasciata prima dell’inizio del campionato a Sky Sport: “Sarei contento di arbitrare Roma e Lazio – aveva dichiarato – Sarebbe un passo avanti culturale”.

Un primo passo in realtà era stato già compiuto nella scorsa stagione, quando Rocchi aveva designato Doveri come quarto uomo per la sfida Sassuolo-Roma.

Il presidente dell’Hellas Verona, Maurizio Setti, primo diretto interessato dalla novità, si affida alla “neutralità” della categoria.

“Doveri arbitrerà la Roma a Verona? Per noi non c’è nessun problema, perché penso che non ci debbano essere problemi. La categoria deve essere neutrale e non devono esserci problemi relativi alla città dove uno vive”, le parole del patron scaligero.

 


CLICCA QUI PER VEDERE ALTRI VIDEO
googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE