Napoli, arriva il bonus per le famiglie contro il caro energia

SULLO STESSO ARGOMENTO

Modalità lettura

Contro il caro energia nel bilancio del Comune di Napoli è previsto un fondo di 6,5 milioni di euro per istituire un bonus che compensi i cittadini dai maggiori cosi.

Risorse che potrebbero aumentare. La maggioranza infatti ha annunciato in aula la presentazione di un maxi emendamento in cui si chiede che questo fondo ammonti a 10 milioni di euro.

Il bonus – come spiegato – “per semplicità amministrativa” sarà erogato nel 2024 in occasione del saldo Tari. L’assessore al Bilancio, Pier Paolo Baretta, ha sottolineato che “un fattore problematico, che incide sulle spese, riguarda l’aumento dei prezzi dei materiali e dei costi energetici: i costi per l’energia nel 2022 sono più che raddoppiati rispetto al 2021, con un aumento del 64 per cento (da 39 milioni a 64 milioni) e la previsione del 2023 si stabilizza, ma consolida un aumento rispetto al 2021 del 54 per cento, per una previsione complessiva di 60 milioni”.



    Baretta ha ricordato che “nell’anno trascorso, lo Stato ha stanziato complessivamente circa 1 miliardo di euro per tutto il settore pubblico, cifra notevolmente inferiore alle necessità effettive. I Comuni sono tra gli enti più penalizzati con trasferimenti che coprono meno della metà del maggior onere.

    Allo stato attuale – ha aggiunto – l’andamento non fa prevedere una riduzione consistente della spesa energetica e l’impatto sui bilanci è pesante anche per effetto dei maggiori oneri da revisione nei prezzi degli appalti che solo in parte stanno ricevendo ristori da appositi finanziamenti statali”.

    Baretta ha riferito all’aula che “per la revisione prezzi, che pesano in bilancio per quasi 6 milioni, si sta cercando di intercettare tutti i trasferimenti europei e statali che i ministeri man mano stanno rendendo disponibili, ma restano quote di spesa che non vengono riconosciute e che il Comune deve fronteggiare autonomamente”.

    Nel concludere l’esponente della Giunta ha evidenziato che “nella previsione di bilancio 2023, per il momento, il 50 per cento degli adeguamenti prezzi è coperto dal nostro bilancio: 2,8 milioni a cui si aggiungono 3 milioni a carico di finanziamenti esterni”.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Nessun "6", realizzati due "5+1" da 322.004,05 euro, uno a Genova e l'altro a Cesa, provincia di Caserta. Il jackpot per il "6" sale a 93.600.000,00 euro. Questa la combinazione vincente del concorso Superenlotto di oggi: 26-34-40-53-60-68. Numero Jolly: 82. Numero Superstar: 19. Queste le quote del Concorso Superenalotto/Superstar n.63 di...
    Ecco le estrazioni del Lotto di oggi 20 aprile: BARI 08 62 22 82 12 CAGLIARI 86 44 19 31 72 FIRENZE 38 70 31 33 26 GENOVA 84 71 65 55 75 MILANO 61 32 48 15 24 NAPOLI 24 55 49 12 37 PALERMO 87 14 52 18 43 ROMA 01 88 16 50 63 TORINO...
    Meret: 6. Incolpevole sul gol, disarmato dal pessimo comportamento della difesa che lascia tutto solo Cerri a due passi dalla porta. Inoperoso e non costretto a parate difficili per quasi tutto il resto della gara. Di Lorenzo: 5. Cerca disperatamente di chiudere su Cerri sulla rete, ma viene sovrastato dall'attaccante...
    Napoli sempre più giù. Al Castellani gli azzurri di Calzona cadono per la seconda volta in stagione contro l'Empoli: finisce 1-0 per i padroni di casa. Decisiva una rete di Cerri dopo appena 4' che blocca i partenopei a quota 49 punti in classifica, con l'Europa che conta sempre...

    IN PRIMO PIANO