La Cassazione conferma 22 condanne per oltre 250 anni per il clan Piccolo-Letizia

SULLO STESSO ARGOMENTO

La Cassazione conferma 22 condanne per oltre 250 anni per il clan Piccolo-Letizia.

Ventidue condanne per oltre 250 anni di carcere complessivi sono state decise dalla Corte di Cassazione nel processo a vertici e gregari del clan camorristico Piccolo-Letizia di Marcianise.

Un clan protagonista a fine anni novanta di una sanguinosa faida costata decine di morti con l’altra cosca rivale di Marcianise, i Belforte noti come «mazzacane».



    I Piccolo-Letizia uscirono sconfitti dallo scontro armato, ma gli arresti e i pentimenti nel clan rivale diedero loro nuovo spazio di manovra, e dopo il 2005 hanno proseguito la loro attività illecita, fatta soprattutto di estorsioni ai commercianti e di infiltrazione nei più svariati settori economici (rivendita di autovetture, edilizia, onoranze funebri, smaltimento di rifiuti, supermercati, abbigliamento, pet food).

    Alla fine i Piccolo-Letizia si sono alleati con gli stessi Belforte. Nel 2019 il blitz della Polizia di Stato coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, che ha portato in carcere decine di componenti del clan Piccolo-Letizia per reati di associazione camorristica, estorsione e altre fattispecie.

    Nei primi due gradi di giudizio i 22 imputati erano già stati tutti condannati con alte pene carcerarie, che la Corte di Cassazione ha confermato, applicando in alcuni casi la continuazione, che comprende altre condanne per fatti simili, per cui la pena base è aumentata.

    Per l’elemento di spicco del clan Andrea Letizia i giudici hanno ricalcolato la pena di appello e disposto 20 anni, che con la continuazione sono arrivati a 30 di detenzione. Condannati anche Antonio Letizia (20 anni), Giuseppe Letizia (6 anni e 8 mesi), il collaboratore di giustizia Primo Letizia (6 anni e 4 mesi),

    Achille Piccolo (20 anni), Angelo Piccolo (6 anni e 8 mesi), Domenico Piccolo (6 anni), Francesco Piccolo (13 anni e 4 mesi in continuazione con pena complessiva di 16 anni e 4 mesi), Pasquale Piccolo (20 anni in continuazione con pena complessiva a 27 anni e 6 mesi), Giovanni Perreca (20 anni), Palma Bellopede Piccolo (6 anni e 8 mesi).



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    LEGGI ANCHE

    Morto l’avvocato Gennaro Torrese, ex presidente dell’ordine a Torre Annunziata

    È venuto a mancare il noto avvocato Gennaro Torrese, all'età di 72 anni, celebre per il suo ruolo di presidente del consiglio dell'ordine forense di Torre Annunziata. Torrese ha ricoperto tale incarico per lungo tempo finché una norma che limitava i mandati consecutivi lo ha costretto a dimettersi . Dal 2020, l'avvocato era alla guida dell'Unione dei fori della Campania, rappresentando un punto di riferimento per la comunità legale della regione. La sua scomparsa ha scosso profondamente...

    A Napoli riaperti i termini per bando concorso per 72 funzionari socioeducativi

    I termini per partecipare al concorso per la selezione di 72 dipendenti con il ruolo di funzionario socioeducativo sono stati riaperti. Il bando è stato modificato per consentire a coloro che possiedono titoli di laurea non precedentemente considerati di presentare la domanda. Questa decisione è stata presa in seguito alla raccomandazione dell'assessore all'Istruzione, Maura Striano, che si è mostrato entusiasta di ampliare le opportunità di partecipazione al concorso. I requisiti di ammissione, originariamente elencati nel...

    Castellammare, pensionato ritrova libretto postale 1941: oggi vale 23mila euro

    Mario Lancellotta, pensionato di Fornelli in Provincia di Isernia, ma residente da anni a Castellammare di Stabia, ha fatto una scoperta straordinaria nella casa disabitata del nonno Alberto. Ha infatti trovato un libretto postale con un saldo di 979 lire del 1941, intestato al nonno scomparso durante la Seconda Guerra Mondiale. Mario potrebbe ricevere un rimborso di circa 23 mila euro grazie a uno studio condotto da un consulente. Ha incaricato gli avvocati di Associazione Giustitalia...

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

    Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE