Women in Music, dal 14 giugno a Napoli musica tutta al femminile

Seconda edizione di Women In Music, la rassegna di...

Le telecamere e la cimice in auto per scoprire lo spaccio in penisola sorrentina. Tutti i nomi

SULLO STESSO ARGOMENTO

La telecamere piazzata a Vico Equense di fronte alla casa della famiglia Rapicano e la cimice nell’auto di Domenico Pulzella ha portato ad elaborare un quadro accusatorio di oltre mille pagine.

PUBBLICITA

Tante sono quelle firmate dal gip Fernanda Iannone del Tribunale di Torre Annunziata che stamane raccogliendo le indicazioni del pm Emilio Prisco della locale Procura e dei carabinieri ha spedito in carcere 19 persone mentre per altre tre sono scattati gli arresti domiciliari e infine per nove è scattato il divieto di dimora in provincia di Napoli. Uno dei destinatari dell’ordinanza è sfuggito alla cattura.

Punti Chiave Articolo

Sono ben 184 i capi di imputazione che rappresentano il compendio di due anni di indagini dei carabinieri e che hanno portato a scoprire un voluminoso traffico di droga lungo l’asse Torre Annunziata, Castellammare, Vico Equense, Massa Lubrense. Tra gli arrestati figura anche il 33enne napoletano Stefano Scalella dei Quartieri Spagnoli a Napoli che è stato per lungo tempo fornitore di droga delle piazze della penisola sorrentina.

E a proposito delle piazze di spaccio le indagini hanno portato alla luce l’esistenza di ben sette piazze. Quella principale, che poi è quella attraverso la quale avveniva il più consistente approvvigionamento da parte dei pusher della costiera sorrentina è quella del rione Penniniello a Torre Annunziata.

 Le sette piazze di spaccio

Piazza gestita da Maddalena Gemignani detta la zia, moglie del ras detenuto Salvatore Carpentieri gestita insieme con Maria Valito, la suocera Tessitore Anna, la cognata Iolanda Carpentieri, Luigi Schettino e Curcio Pasquale.

Poi vi è quella del rione Spiaggia ovvero la zona di via De Gasperi a Castellammare gestita da Rossetti Salvatore, fratello del boss del clan D’Alessandro, Antonio o’ guappone, e Roberto Ferraro.

Poi vi è quella di vico Sconducci a Vico Equense gestito da Rapicano Luigi,Manfuso Giuseppe, di Somma Andrea e Domenico Pulzella.

Poi la Piazza di spaccio del Piano Napoli di Boscoreale gestita da Crescenzo Palumbo e Luigi Di Martino

E ancora la piazza di Pozzano a Castellammare gestita da Raffaele Perillo detto Raffaele di Pozzano.

E ancora quella gestita da Luciano Polito via Tavernola a Castellammare con la collaborazione dei pusher Brenda Palmieri, Michela Rubicondo, Salvatore Scotognella

Quella di Ugo Rapicano e Giuseppe De Rosa ovvero la piazza di spaccio di sant’Agata a Massa Lubrense

E infine quella di Vincenzo Donnarumma e i D’ Apice in via Volte a Gragnano

Dalle intercettazioni emerge anche il linguaggio criptico usato da venditori e acquirenti per sviare i controlli delle forze dell’ordine. “Mi servono 40 minuti” ovvero una dose di 40 euro oppure 30 minuti per quella da trenta euro. Oppure la “pizza cruda” indicava la cocaina mentre la “pizza cotta” indicava il crack.

Sono oltre mille le cessioni di sostanza stupefacente documentate dai carabinieri di Sorrento che hanno condottole indagini dalle quali è emerso anche che la piazza di spaccio di Vico Equense serviva almeno 20 clienti al giorno e che ra capace di incassare 70mila euro al mese.

ORDINANZA IN CARCERE

CARPENTIERI Salvatore, 33 anni Torre annunziata
GEMIGNANI Maddalena, 32 anni Torre Annunziata
CURCIO Pasquale, 51 anni Boscoreale
VALITO MARIA, 45 anni Boscoreale
PALUMBO Crescenzo, 38 anni Boscoreale
DI MARTINO Luigi, 40 anni Torre Annunziata
ROSSETTI Salvatore, 32 anni Castellammare
FERRARO Roberto, 27 anni Pomigliano d’arco
DI SOMMA Andrea, 44anni Vico Equense
MANFUSO Giuseppe, 46 anni Vico Equense
RAPICANO Ugo, 29 anni Massa Lubrense
D’AURIA Vincenzo, 31 anni Castellammare
PERILLO Raffaele, 29 anni Castellammare
POLITO Luciano, 37 anni Castellammare
RUBICONDO Michela, 31 anni Castellammare
RAPICANO Baladassarre, 33 anni Piano di Sorrento
TESSITORE Anna, 61 anni Torre Annunziata
FALANGA Francesco, 23 anni Pompei
SCALELLA STEFANO, 33 anni Napoli

AGLI ARRESTI DOMICILIARI

SCHETTINO Luigi, 34 anni Gragnano
PULZELLA Domenico, 30 anni Vico Equense
PALMIERI Brenda, 29 anni Poggiomarino

DIVIETO DI DIMORA IN PROVINCIA DI NAPOLI

DE ANGELIS Gaetano, 23 anni Torre annunziata
CARPENTIERI Iolanda, 22 anni Torre annunziata
DE ROSA Giuseppe, 33 anni MassaLubrense
AIELLO Ciro, 32 anni Piano di Sorrento
CARAVIELLO Salvatore, 51 anni Torre Annunziata
DE ANGELIS Renato, 50 anni Torre annunziata
FONTANELLA Antonio, 22 anni Gragnano
DONNARUMMA Vincenzo, 24 anni Vico Equense
IZZO Giuseppe, 28 anni Vico Equense

 


CLICCA QUI PER VEDERE ALTRI VIDEO
googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE