🔴 ULTIME NOTIZIE :

google news

Camorra, arrestati i boss paganesi Andrea De Vivo e Francesco Fezza

Erano sfuggiti al blitz della scorsa settimana si erano nascosti in provincia di Avellino

    Camorra, arrestati i boss paganesi Andrea De Vivo e Francesco Fezza. Erano sfuggiti al blitz della scorsa settimana si erano nascosti in provincia di Avellino.

    Si erano resi irreperibili lo scorso 2 dicembre e si erano nascosti in provincia di Avellino.

    Ma i due boss paganesi Andrea De Vivo e Francesco Fezza, tra i destinatari dell’ordinanza e nei cui confronti sono contestati i reati di direzione dell’organizzazione camorristica e numerosi reati fine, aggravati dal metodo o dall’agevolazione mafiosa, sono stati arrestati in provincia di Avellino dagli agenti della Squadra mobile di Avellino, della Squadra mobile di Salerno e dai Carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore.

    La scorsa settimana è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 24 persone emessa dal gip di Salerno su richiesta della Dda salernitana nell’ambito di indagini su due associazioni camorristiche federate tra loro e attive nell’agro nocerino-sarnese, in provincia di Salerno, e in alcuni comuni della provincia di Napoli.

    Questa mattina inoltre si è costituito nel carcere di Salerno Fuorni un altro indagato, Emanuele Amarante, anch’egli irreperibile all’atto dell’esecuzione dell’ordinanza cautelare. Le indagini, che hanno portato all’arresto di 25 persone, hanno colpito i clan camorristici Fezza-De Vivo di Pagani e Giugliano di Poggiomarino, ritenuti federati attorno alla figura di Rosario Giugliano detto “il minorenne”.

    1 commento

    I commenti sono chiusi.

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita