Il cinema e gli audiovisivi protagonisti a Procida, Capitale Italiana della Cultura

Il cinema e gli audiovisivi protagonisti a Procida, Capitale Italiana della Cultura, per riflettere sui cambiamenti di un mondo in continua evoluzione. C’è il regista Gabriele Mainetti, con il suo pluripremiato “Freaks Out” (ore 20.30, Procida Hall; proiezione gratuita), nel giorno di apertura della rassegna “OndeVisioni”, a cura di Daniele De Cicco e Gennaro Carillo, […]

google news
Il cinema e gli audiovisivi
Gabriele Mainetti

Il cinema e gli audiovisivi protagonisti a Procida, Capitale Italiana della Cultura, per riflettere sui cambiamenti di un mondo in continua evoluzione.

C’è il regista Gabriele Mainetti, con il suo pluripremiato “Freaks Out” (ore 20.30, Procida Hall; proiezione gratuita), nel giorno di apertura della rassegna “OndeVisioni”, a cura di Daniele De Cicco e Gennaro Carillo, che si apre sull’isola venerdì 16 settembre e prosegue, con dibattiti, proiezioni e forum, fino a domenica 18.

Nella giornata inaugurale, appuntamento già al mattino a Palazzo d’Avalos con la visione – dalle 10 alle 13 – del cortometraggio in realtà virtuale “VR Free” del regista iraniano Milad Tangshir, che racconta la vita dei detenuti in un carcere di Torino. In contemporanea, nell’ex chiesa di Santa Margherita Nuova viene proposto (alla presenza della regista) il cortometraggio in realtà virtuale “Mono” di Chiara Troisi, sviluppato al Biennale College Cinema e presentato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia.

C’è molta attesa, soprattutto tra i giovanissimi, per le tre postazioni – sempre a Santa Margherita – del videogioco “Redout” (sviluppato dallo studio italiano 34BigThings): i visitatori potranno fruire di un’esperienza insieme ludica e narrativa, con l’ideatore Ivano Zanchetta.

Alle 15, tutti e tre i giorni, un forum a cui partecipano ospiti e pubblico, in un dialogo aperto su varie declinazioni del tema “Immaginare Futuri”: venerdì 16 “L’immagine a venire” (con Riccardo Milanesi, Daniela Minuti, Carlo Rodomonti); sabato 17 “Black Mirror / White Mirror: la paura e la speranza” (con Stefano Balassone, Aldo Schiavone, Giorgia Serughetti); domenica 18 “Il desiderio è futuro” (con Cristina Battocletti, Giuseppe Sansonna, Raffaele Alberto Ventura).

Le altre proiezioni: venerdì 16, alle 17.30 “Gravity” di Alfonso Cuarón (introdotto da Riccardo Milanesi); sabato 17, alle 17.30 “Blade Runner” di Ridley Scott (introdotto da Stefano Balassone), alle 20.30 “Crimes of the Future” di David Cronenberg (introdotto da Aldo Schiavone); domenica 18, alle 17.30 “Metropolis” di Fritz Lang (introdotto da Raffaele Alberto Ventura), alle 20.30 “Titane” di Julia Ducournau (con l’introduzione di Cristina Battocletti).

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

A Ischia minaccia un poliziotto intervenuto per sedare una lite

Denunciato un domenicano di 49 anni che a Ischia minaccia un poliziotto 

Omicidio al Rione Traiano, ucciso 53enne

la vittima dell'omicidio al rione Traiano è il 53 enne Sergio Carparelli

Incinta chiede elemosina sotto la pioggia con bimba 18 mesi

La polizia locale di Napoli ha bloccato la donna e l'ha denunciata insieme con il compagno

Manuel Vilas a Napoli per due incontri

Il 29 settembre all’Instituto Cervantes di Napoli e il 30 settembre al Campania Libri Festival

IN PRIMO PIANO

Pubblicita