Firenze, bomba alla pizzeria del clan Cuomo: arrestati i mandanti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Camorra e bombe a Firenze: arrestati i tre mandanti dell’attentato.

Il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Firenze, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia del capoluogo toscano, che ha coordinato le indagini della Squadra Mobile – ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di tre uomini ritenuti i mandanti dell’attentato compiuto, mediante un ordigno esplosivo, all’ingresso del ristorante “Pizza, Cozze e Babà” in via Gabbuggiani a Firenze la notte del 23 febbraio 2021 di proprietà di esponenti del clan Cuomo di Nocera Inferiore.

Tale azione, spiega la procura in una nota, si inserisce nel quadro di uno scontro tra clan camorristi rivali. Il giudice ha riconosciuto l’aggravante dell’agevolazione mafiosa. Gli esecutori materiali – secondo quanto emerso dalle indagini – sono i rivali del clan Cuomo recentemente condannati con sentenza di primo grado, a seguito di giudizio abbreviato. La pronuncia non è ancora definitiva. Le misure, unitamente a decreti di perquisizione, sono state eseguite, su delega della Dda, dagli appartenenti alla Squadra Mobile della Questura di Firenze in collaborazione con la Squadra Mobile di Salerno e il Reparto Prevenzione Crimine Campania.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

Nola, fatture false: sequestrati circa 8 milion i di euro a società di commercio alcolici

Stamane i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice...

Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE