Maddaloni, firmato accordo per ricollocamento 84 addetti Gdl

SULLO STESSO ARGOMENTO

Maddaloni. “In questi mesi abbiamo portato avanti un dialogo costruttivo e concreto con i sindacati, volto a tutelare i lavoratori e creare un contesto favorevole per la ricollocazione degli stessi”.

Lo dichiara Federico Rella, vicepresidente di Logista, commentando la firma dell’accordo raggiunto con le rappresentanze sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Usb e le Rsa per il recepimento del piano di riorganizzazione volto al ricollocamento di 84 lavoratori, addetto alla movimentazione delle merci del magazzino della Gdl che lavora in appalto per Logista, impegnati nel deposito di Maddaloni (Caserta).

“Gli sforzi dell’azienda – aggiunge Rella – sono sempre stati indirizzati a supportare l’azienda Gld nella ricerca di soluzioni atte a garantire la continuità occupazionale e reddituale dei lavoratori interessati. Il risultato raggiunto ha trovato il pieno consenso da parte dei sindacati e ha confermato l’impegno di Logista nell’assicurare delle proposte concrete a tutti i lavoratori, grazie anche ad un accordo con una primaria società specializzata nella selezione del personale sul territorio campano”.

    L’azienda, sottolinea una nota di Logista, “si è sin da subito mostrata coerente nei confronti di tutte le parti coinvolte, mostrando vicinanza ai lavoratori e assicurando loro dei posti di lavoro a tempo pieno e indeterminato, in un territorio in cui l’emergenza occupazionale e il precariato sono ormai parte integrante del tessuto sociale.

    Durante gli incontri con i sindacati l’azienda ha confermato il piano d’azione volto al ricollocamento sia dei dipendenti diretti che dei lavoratori indiretti dell’azienda Gld (Gestione Logistica Depositi) supportando l’offerta con oltre 136 nuovi posti di lavoro, di cui ben 96 sul territorio casertano e 40 sul sito di Anagni. Negli ultimi anni Logista ha creato valore per il territorio investendo ingenti risorse finanziarie, creando nuova occupazione, migliorando il servizio offerto e ammodernando la rete logistica, diventata sempre più sostenibile e tecnologicamente avanzata”.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

    È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

    Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE