Casal di Principe, strangola la moglie poi credendola morta chiama i carabinieri

casal di principe
foto di repertorio

Dramma della disperazione consumatosi a Casal di Principe dove Pasquale Capasso, 81 anni, commerciante, in un momento di follia ha cercato di strangolare la moglie di 78 anni che assistiva quotidianamente da 10 anni, oramai semi allettata.

Poco dopo il folle gesto, credendo che la moglie fosse morta, ha chiamato i carabinieri della compagnia di Casal di Principe spiegando l’accaduto. Poi ha telefonato al figlio raccontando l’accaduto. Ha atteso il tempestivo arrivo dei carabinieri non sottraendosi alle sue responsabilità e del 118 mentre rianimavano la donna che a fatica respirava ancora.

La donna è stata trasportata all’ospedale Moscati di Aversa dove è tuttora ricoverata nel Reparto di Terapia Intensiva in coma. Le sue condizioni sono stazionarie ed i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.

Pasquale Capasso è stato arrestato per tentato omicidio così come disposto dal sostituto procuratore Francesco Cirillo. Stamani si presenterà dinanzi al Gip Raffaele Coppola del Tribunale di Napoli Nord assistito dall’avvocato Salvatore Capasso per l’udienza di convalida dell’arresto.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui