Ucraino ucciso a Pasqua dal connazionale: 30 coltellate e un colpo di padella

Questo è emerso dall’analisi del medico legale sul corpo di #PavloZaporozhets, il 47enne ucraino trovato morto, nella sera di Pasqua, all’interno di una roulotte parcheggiata in località Canale a Pastorano.

ucraino ucciso a pasqua

. Trenta coltellate lungo tutto il corpo e una contusione frontale. Questo è emerso dall’analisi del medico legale sul corpo di Pavlo Zaporozhets, il 47enne ucraino trovato morto, nella sera di Pasqua, all’interno di una roulotte parcheggiata in località Canale a Pastorano.

Fermato un connazionale di 49 anni che era con lui al momento del fatto. Da una prima ricostruzione, i due avevano deciso di festeggiare la insieme ma, pare, siano emerse vecchie ruggini che avrebbero portato al violento litigio, sfociato, poi nel sangue. Primi colpi inferti col coltello, poi un forte colpo alla testa con una padella e infine la serie di fendenti che hanno ucciso l’uomo quando era già al suolo.

Il 49enne, poi, si è allontanato ma è stato rintracciato dai carabinieri della Compagnia di Capua dopo la segnalazioni di alcune persone. Preso e condotto in caserma, l’uomo è in attesa di essere ascoltato per ricostruire la vicenda.

LEGGI ANCHE  'Con-Testi', la rassegna sociale-letteraria di Telese Terme