Area ex Eternit Bagnoli, si completa bonifica dell’amianto

SULLO STESSO ARGOMENTO

Bagnoli. In via di completamento le operazioni di bonifica nell’area ex Eternit: per la durata di circa 5 giorni il terreno contaminato da amianto proveniente dall’area del sito Bagnoli-Coroglio sara’ trasportato verso il porto di Salerno per essere caricato su una nave diretta all’impianto autorizzato di Harnosand in Svezia. Lo rende noto Invitalia.

Viene cosi’ realizzato “il secondo importante trasporto di rifiuti dell’area ex Eternit, in modalita’ intermodale gomma/nave”, sotto la sorveglianza della direzione lavori di Invitalia e grazie ai moderni sistemi di tracking in tempo reale.

E’ previsto il coinvolgimento dell’esecutore dei lavori del Raggruppamento Temporaneo di Imprese con a capo la Societa’ Teorema S.p.A e di quattro compagnie di trasporto su gomma. Nel corso delle attivita’ di trasporto e’ attivo il sistema di monitoraggio delle fibre presente sia in sito che nelle aree esterne. Nel mese di aprile e’ previsto un altro viaggio.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

Pagani, sequestrata una fabbrica che riproduceva illegalmente prodotti della SSC Napoli

Un ingente quantitativo di merce contraffatta sequestrata, tre lavoratori in nero denunciati Nell'ambito dell'intensificazione delle attività di contrasto alla contraffazione, la Guardia di Finanza di...

Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE