Follia al ristorante: neomelodico aggredisce un giovane per uno sguardo ‘insistente’

Un giovane di Pozzuoli ha denunciato di essere stato aggredito in un agriturismo della provincia di Caserta da un neomelodico e dai suoi familiari che lo accusavano di aver guardato insistentemente una parente

google news
follia al ristorante, neomelodico aggredisce giovane
Follia al ristorante, neomelodico aggredisce giovane per uno sguardo (immagine di repertorio)

Caserta. Follia al ristorante, neomelodico e i suoi familiari aggrediscono un giovane per uno sguardo ‘insistente’: questa l’accusa che ha scatenato la violenza in un agriturismo di Caserta.

A denunciare l’episodio, un giovane di 31 anni di Pozzuoli, che è stato aggredito da un cantante neomelodico e da alcuni suoi familiari che lo accusavano di rivolgere sguardi insistenti ad una donna seduta al loro tavolo.

E’ accaduto domenica scorsa in un agriturismo del Casertano e la vittima di questo episodio, un 31enne residente a Pozzuoli ha denunciato tutto ai carabinieri. Sulla vicenda è intervenuto il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, che parla di “episodio incredibile”. “La violenza – dice – oggi e’ ovunque e si deve temere per la propria incolumita’ e quella dei propri cari anche se si decide di trascorrere una giornata in tranquillità e relax. La nostra società sta prendendo davvero una bruttissima piega e continuera’ ad andare sempre peggio se le istituzioni non interverranno per fermare questa ondata di violenza ed arroganza. Alle forze dell’ordine chiediamo di verificare a fondo la vicenda e di identificare gli aggressori”. La vicenda è stata raccontata dal 31enne: “un uomo anziano che era al tavolo vicino al mio ha iniziato a fissarmi, per poi rivolgersi probabilmente al genero e dirgli che io stavo guardando sua moglie in modo insistente. L’uomo si è alzato e ha chiesto di parlarmi, quindi mi ha colpito con uno schiaffo improvviso e poi in suo soccorso sono arrivati l’anziano e un altro uomo, forse il figlio dell’anziano che ho scoperto dopo essere un cantante neo-melodico. Tutti e tre mi hanno aggredito, l’anziano ha tentato di colpirmi con una sedia mentre suo genero mi ha inseguito con un coltello da cucina. Fortunatamente i presenti avevano chiamato i carabinieri che sono intervenuti, ma nonostante il loro intervento, i tre aggressori hanno continuato a minacciarmi e mi hanno intimato di non andare mai più nel Casertano e di non uscire fuori dal ristorante perche’ mi avrebbero ucciso. ‘Non ti conviene uscire fuori, ti uccido’ – ha gridato uno di loro'”.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Controlli nella “movida” di Napoli: multe e denunce

Continuano i controlli da parte delle forze dell'ordine nella movida di Napoli: identificate ieri 56 persone

Caserta, morto l’anziano che si era ferito mentre puliva la pistola

Il 90enne di Alvignano si era ferito sabato sera mentre puliva una pistola d'epoca

Napoli, nel weekend apertura straordinaria area archeologica Carminiello ai Mannesi

Napoli, nel weekend apertura straordinaria area archeologica Carminiello ai Mannesi. Turni di visita ogni 45 minuti dalle 9.00 alle ore 12.15 Sabato 1 e domenica...

Covid, Campania proroga obbligo mascherine in ospedali e Rsa

 La regione Campania si adegua alle indicazioni nazionali e per i mezzi di trasporto pubblici "raccomanda" i dispositivi di protezione personale

IN PRIMO PIANO

Pubblicita