Il pasticciere Lauro Golino era ricoverato da giorni al covid hospital di Maddaloni. Il dolore sui social di parenti e colleghi




Il si porta via Lauro Golino, il pasticciere  di ben voluto da tutti: aveva 49 anni.

Da due settimane era ricoverato al Hospital di Maddaloni e gli amici speravano in un suo rientro a casa.
Ma il nuovo anno ha portato invece triste notizia della sua scomparsa. Tantissimi i messaggi di cordoglio su Facebbok, tutti lo definiscono “un uomo buono, gentile”. Come pochi.

Lauro Golino, grande tifoso del Napoli, era molto conosciuto non soltanto per la sua maestria di artigiano dei dolci, ma anche per il suo carattere di grande affabilità e spessore umano.

“Questo maledetto si porta via il Nostro associato amico pasticciere Lauro Golino. Le parole sono e restano l’unico veicolo per far sentire la propria vicinanza alla famiglia che ha appena perso qualcuno di importante”, scrive in un post l’Associazione pasticcieri napoletani.

LEGGI ANCHE  Napoli, il Consiglio approva la variazione di bilancio: in arrivo i fondi dal Governo

Insieme alla sua famiglia, moglie e figli, gestiva una pasticceria  in via Luigi Fuccia nel quartiere Medaglie d’Oro di . Era uno degli animatori della prestigiosa Associazione Pasticcieri Napoletani con la quale aveva anche partecipato a “La Prova del Cuoco”, allora condotto da Antonella Clerici, oltre ad essere stato protagonista di una piccola apparizione nella serie tv Gomorra mentre espletava il suo mestiere di pasticciere.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

 


Controlli di Capodanno nel centro storico di Napoli

Notizia precedente

Covid, il tasso di positività in Italia schizza al 13%

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..


Commenti

I Commenti sono chiusi