L’amministrazione comunale di Napoli e’ impegnata a garantire assistenza alle famiglie dei defunti rimasti coinvolti dal crollo al cimitero di #Poggioreale.






L’amministrazione comunale di NAPOLI, d’intesa con la Curia e gli Enti Titolari del censimento dei loculi, e’ impegnata a garantire assistenza alle famiglie dei defunti rimasti coinvolti dal al di Poggioreale.

Di seguito il contatto delle Arciconfraternite utile a reperire le necessarie informazioni da domani 7 gennaio: 0815516753; dalle ore 9 alle 17 La nascente Aiccn (Associazione Incaricati Confraternite Cimiteri di Napoli) si unisce al dolore dei familiari, degli incaricati e dei superiori delle Confraternite Immacolata Concezione e S. Gioacchino a Sopramuro al Carmine 1 e Bianchi dei Dottori di Maria degli Angeli e San Giovanni Battista della Disciplina (Limoncello) colpite “dalla tragedia del nel di delle scorse ore”.

“Perche’ – spiega l’associazione in una nota – di tragedia si tratta, anche se per puro caso non si registrano vittime. Una tragedia perche’ in un attimo e’ stata cancellata la memoria storica delle lapidi; perche’ centinaia di famiglie non potranno piu’ riconoscere e piangere i loro cari; perche’ il pensiero che questa tragedia poteva essere evitata e’ forte e presente in ognuno di noi che da anni si batte per rivalutare, preservare, curare e portare alla luce la bellezza e l’importanza del Cimitero Monumentale di Napoli”.

“Ci sentiamo impotenti davanti all’ennesimo esempio di superficialita’, di trascuratezza- aggiungono gli associati – verso un luogo sacro e allo stesso tempo storico fondamentale della nostra citta’. Luogo non solo di culto ma di storia e di memoria, quella memoria che in attimo ieri sera e’ stata spazzata via.

Preghiamo per quei defunti e per i loro parenti ma soprattutto cercheremo in tutti i modi che questa cosa non si ripeta mai piu'”. “Gli associati tutti saranno a disposizione per aiutare tutti gli operatori al riconoscimento delle salme – si legge ancora nella nota – e al ripristino del decoro che meritano”.


A Napoli ambulanze e auto in fila all’ospedale Cotugno

Notizia precedente

Il 2021 per il Parco di Ercolano si chiude con la crescita del 50% dei visitatori

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..