Napoli, Osimhen brucia le tappe: le prime ipotesi sulla data di rientro

SULLO STESSO ARGOMENTO

Osimhen brucia le tappe: è già noto, ormai, che l’attaccante del Napoli sia tornato ad allenarsi in campo a Castel Volturno con un programma personalizzato.

Una notizia che ha scatenato l’entusiasmo dei tifosi azzurri, che temevano di averlo perso per più di tre mesi dopo il durissimo scontro con Skriniar nella partita contro l’Inter del 21 novembre. E’ anche vero, però, che sono tanti i dubbi sul quando vedremo realmente il nigeriano in partite ufficiali.

E’ bene specificare che il club non ha rilasciato comunicati né annunciato novità sui tempi di recupero del giocatore. Nella nota pubblicata poco dopo Inter-Napoli la prognosi era di 90 giorni di stop: la sensazione e la voglia dell’attaccante è quella di rientrare molto prima. Il portale online “calciomercato.com” è sicuro: il grande sogno del nigeriano è ritornare in campo con la maglia della sua nazionale, per giocare la Coppa d’Africa che partirà il 9 gennaio.

    Chiaro che, prima di quella data, Osimhen avrà bisogno di recuperare la condizione. Motivo per il quale non è completamente da escludere l’ipotesi di un clamoroso rientro per le ultime due sfide di questo 2021 del Napoli: quella contro il Milan del 19 dicembre e quella del 22 contro lo Spezia.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Leicester con 7 assenti a Napoli: sono positivi al covid

    E’ scontato, inoltre, che il giocatore dovrà indossare una mascherina per proteggere la parte del viso operata: gli specialisti sono già al lavoro per costruirla con il calco del volto del numero 9 azzurro.

    Vincenzo Scarpa

    @RIPRODUZIONE RISERVATA






    LEGGI ANCHE

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Salerno, bancarotta fraudolenta: misura cautelare per imprenditore e commercialista

    Salerno. Divieto di esercitare l'attività imprenditoriale e ricoprire cariche direttive: misura cautelare personale per due soggetti. Nel contesto di un'ordinanza applicativa di misura cautelare personale,...

    Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

    A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE