Miracolo di san Gennaro: domani attesa per il terzo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Miracolo di San Gennaro: é atteso per domani, 16 dicembre, il terzo “miracolo” della liquefazione del sangue del santo patrono di Napoli.

Il prodigio di dicembre è forse il meno conosciuto dei tre attesi durante l’anno ed è considerato il “miracolo laico” perché la cerimonia si svolge nella Cappella del Tesoro di San Gennaro all’interno del Duomo di Napoli, gestita dalla Deputazione di San Gennaro, istituzione laica nata il 13 gennaio 1527 per un voto della città e presieduta dal sindaco di Napoli.

Per il secondo anno consecutivo però la cerimonia non si svolgerà all’interno della cappella ma sull’altare del Duomo, per permettere il rispetto del distanziamento previsto dalle norme anti Covid. Lo scorso anno il miracolo di dicembre non avvenne, i fedeli sperano quindi in un esito diverso e di rivedere quest’anno lo sventolio del fazzoletto bianco da parte di uno dei membri della Deputazione di San Gennaro che annuncia l’avvenuta liquefazione del sangue.

    La cerimonia, come sempre avviene per il miracolo di dicembre, sarà celebrata dall’abate della Cappella di San Gennaro, monsignor Vincenzo De Gregorio e non dall’arcivescovo. Alle ore 9 l’abate aprirà la cassaforte che contiene le reliquie del Santo patrono e porterà l’ampolla con il sangue sull’altare della Chiesa cattedrale.

    Secondo la tradizione, il terzo miracolo di San Gennaro avviene ogni anno il 16 dicembre in ricordo dello scampato pericolo della città di Napoli dall’eruzione del Vesuvio del 16 dicembre 1631, quando, secondo i fedeli, l’esposizione in processione del sangue e del busto di San Gennaro al Ponte dei Granili fermò il magma che minacciava di distruggere la città. L’evento di domani sarà anche trasmesso in diretta su Youtube con il racconto del direttore del Museo del Tesoro di San Gennaro, Paolo Iorio.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA


    Torna alla Home


    Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

    Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

    Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE