Per fronteggiare la nuova ondata della pandemia da Covi-19, l’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino ha riattivato 28 posti di degenza sub intensiva




Per fronteggiare la nuova ondata della pandemia da Covi-19, l’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di ha riattivato 28 posti di degenza sub intensiva, due dei quali riservati ai dializzati, e 6 di terapia intensiva.

Alla luce dell’incremento progressivo della domanda di ricovero la direzione aziendale ha riattivato tre piani su quattro dedicati ai degenti affetti da -19 della palazzina utilizzata dai medici per le prestazioni intramoenia.

In queste ore si sta procedendo al trasferimento degli undici pazienti ricoverati nel reparto di malattie infettive e di due pazienti intubati nel reparto di anestesia e rianimazione.


Napoli Gospel Festival, 23a edizione

Notizia precedente

Napoli, 9 parcheggiatori abusivi e altri 4 denunciati nei controlli allo stadio Maradona

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..


Commenti

I Commenti sono chiusi