Carcere Santa Maria Capua Vetere, c’è un focolaio con 61 positivi. La Garante: “Mancano igienizzanti e medicinali”




,sono saliti a 61 i casi Covid  Sta assumendo dunque proporzioni sempre più allarmanti il focolaio del virus all’interno della casa circondariale Uccella.

Il più colpito è il reparto Danubio, che fa i conti anche con problemi legati ai pochi spazi per l’isolamento dei positivi e a problemi di freddo e cure dei quali vi abbiamo dato conto ieri con approfondimenti.

In queste ore però anche un altro reparto, finora esente, è stato colpito: si tratta del Tamigi dove sono emersi altri due positivi dopo i colloqui. È quasi certo che saranno bloccati i permessi proprio per la mancanza di spazi per la quarantena, ma i problemi sono tanti e gravi.

LEGGI ANCHE  Teverola, maxi rogo in zona Asi: la Procura ha sequestrato l’area

Come sottolineato dalla Garante provinciale per i diritti dei Emanuela Belcuore mancano igienizzanti e medicinali e le richieste di una raccolta di generi di prima necessità tra associazioni e famiglie per ora non ha dato l’esito sperato. E la tensione sale con tanti alle prese coi sintomi del virus in celle fredde e con finestre rotte.


Covid in Campania; sale incidenza al 4,95%,2 morti,piu’ ricoveri

Notizia precedente

Svolta Green della UE : Divieto di vendere o affittare edifici che non rispettano standard di efficienza energetica

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..


Commenti

I Commenti sono chiusi