è il terzo mondo d’Europa. Mentre tutte le città d’Europa si trasformano, resta arroccata ai suoi cliché che sono anche il suo fascino” – si legge nell’articolo firmato da Valèrie Segond, inviata del quotidiano “Le Figaro” nel nostro Paese.

Non è tardata la risposta dell’attore Toni , in città per la presentazione del film di Paolo Sorrentino “È stata la mano di Dio”, che lo vede tra i protagonisti: “Parto da una constatazione. Tra settembre e dicembre io ho tre film in sala di tre grandi autori campani che sono “Qui rido io” di Mario Martone, “Ariaferma” di Leonardo Di Costanzo ed “E’ stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino. Quindi mi sembra che il bilancio di questa città sia molto buono”.

ADS
LEGGI ANCHE  RA.I.D Festivals 2021, l’incursione della danza contemporanea a Solofra

Riprendendo le parole riportate dal quotidiano francese ha continuato: “Non solo amandola profondamente, ma anche ritenendomi in debito costante nei confronti di quella è che l’eredità che ci consegna soprattutto nelle arti, fa sì che uno si augura per questa città sempre il meglio. Io non saprei vivere in nessun’altra parte del mondo. Amo, quindi, profondamente questo ‘terzo mondo’”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA



Ho lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ho avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ho curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

Mercati finanziari: come fare investimenti nonostante il rischio inflazione

Notizia precedente

Aumentano i ricoverati covid negli ospedali in Campania

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..