salvatore Chiariello
Salvatore Chiariello si è consegnato al carcere di Secondigliano
Pubblicità

Napoli. Ricercato da cinque mesi: si è costituto in carcere Salvatore Chiariello detto boxer il ras delle estorsioni del clan Amato Pagano.

Era riuscito a far perdere le sue tracce cinque mesi fa ed ricercato per un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della Dda ed eseguita dalla Guardia di Finanza che porto’ in carcere trenta persone.

Ieri, Salvatore Chiariello ‘boxer’, 49 anni, ritenuto uomo di fiducia del clan scissionista, gli Amato-Pagano, del quartiere napoletano di e dei comuni di e Mugnano, si è consegnato nel carcere. Chiariello in particolare, secondo l’accusa, si occupava della gestione delle estorsioni e in particolare aveva la funzione di convincere usando la violenza le vittime reticenti tra e Mugnano, nel Napoletano.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Scacco al clan Silenzio di Taverna del Ferro: 25 arresti

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità