. Oltre 50 tonnellate di sono state sequestrate nel porto commerciale di nell’ambito di un’operazione congiunta della Guardia di Finanza e dall’Ufficio delle Dogane di Salerno. Il carico di ecocombustile, proveniente dall’Egitto e pronto per la distribuzione, era destinato a un’azienda campana, operante nel salernitano.

A seguito dell’analisi rischi congiunta sulla merce in arrivo nel Porto di Salerno, i militari della Guardia di Finanza e i funzionari dell’Ufficio Dogane di hanno selezionato una spedizione di per una verifica merci. Nel corso dell’ispezione si è appurato che sulle confezioni di pellet, mediante la presentazione di documentazione falsa, era stato illecitamente apposto il marchio riconducibile a una nota società di certificazione della qualità, legittima titolare dei relativi diritti di proprietà intellettuale e totalmente estranea alla vicenda.

LEGGI ANCHE  'Nonusciraidaqui', il nuovo singolo di Nudda
ADS

All’esito dei riscontri, il responsabile della società coinvolta è stato immediatamente segnalato all’autorità giudiziaria di Salerno per importazione e commercio di prodotti non a norma, ovvero per la vendita di articoli industriali contraffatti, nonché per falso ideologico.



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

Appalti truccati a Benevento: la denuncia di un architetto fa scattare l’inchiesta

Notizia precedente

Allerta Meteo Napoli: da mezzanotte allerta gialla su tutta la Campania

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..