Cronaca Napoli

Napoli, il gip conferma il carcere per l’assassino di Samuele

Mariano Cannio resta in carcere a Napoli. Ora si attende l’autopsia sul piccolo Samuele



napoli




Il gip di Napoli, Valentina Gallo, ha convalidato il fermo emesso sabato scorso dalla Procura di Napoli nei confronti di Mariano Cannio.

L’uomo di 38 anni, è accusato dell’omicidio volontario del piccolo Samuele Gargiulo, il bimbo di 4 anni precipitato nel vuoto venerdì scorso in via Foria a Napoli. Stamattina, nel corso dell’udienza di convalida, l’uomo ha reso parziali ammissioni sulla vicenda. Ora si resta in attesa dell‘autopsia che potrà probabilmente chiarire alcuni aspetti fondamentali sulla caduto del piccolo.

Poi la salma sarà liberata e restituita alla famiglia per i funerali. Mentre in vai Foria continua il pellegrinaggio di persone che portano un fiore sul luogo della tragedia ma anche di curiosi, la famiglia chiede a tutti di evitare di diffondere foto e filmati del piccolo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, l’assassino di Samuele ha fatto parziali ammissioni

Google News

Commenti

I Commenti sono chiusi

Pomigliano, vigilante ferito e rapinato: bottino 50mila euro

Notizia precedente

Terzo appuntamento del ‘Premio San Gennaro Day’

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..