caserta



Caserta. Sono entrati in agitazione gli addetti della coop che lavora per la multinazionale statunitense della logistica e trasporti Fedex-Tnt, che ha il proprio hub a Teverola nel Casertano, a poca distanza dagli stabilimenti di altre due multinazionali Usa alle prese con complicate vertenze di lavoro, ovvero Whirlpool e Jabil

In particolare i circa cento lavoratori della cooperativa Alba hanno infatti protestato dalle prime ore della mattina bloccando all’hub le operazioni di carico e scarico di merci da consegnare, provocando file di camion di 2- 3 chilometri. La protesta nasce dalla mancata convocazione da parte della multinazionale dei sindacati, che avevano chiesto chiarimenti sui tempi di avvio della procedura di assorbimento degli addetti della coop nell’organico di Fedex-Tnt; nei giorni scorsi erano trapelate voci su un anticipo dei tempi di internalizzazione dei lavoratori.

LEGGI ANCHE  San Giorgio, restyling della "villetta bruno" in via Cavalli di Bronzo

L’assorbimento degli addetti delle coop – spiega il segretario della Fit-Cisl di Caserta Pasquale Federico – è previsto dall’accordo siglato a livello nazionale dalla multinazionale con le parti sociali, ma poi quell’accordo non si è ancora concretizzato a livello locale. Non sappiamo nulla e queste voci di una velocizzazione della procedura preoccupa i lavoratori. Interloquire con queste grosse società è quasi impossibile ma poi oggi, grazie alla protesta, ci hanno ascoltato”. Il blocco ha convinto la Fedex-Tnt a convocare i sindacati per il 24 agosto prossimo.


Google News

Giovane detenuto suicida a Benevento

Notizia precedente

Salerno, imprenditrice cambia falsi assegni: va agli arresti domiciliari

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..