Salvatore Giuliano o’ russo era stato scarcerato lo scorso anno ma il 14 maggio era stato arrestato di nuovo con il cugino Cristiano Giuliano e altri due complici






Salvatore Giuliano, si è pentito. Il killer di che ha già scontato per intero la condanna di quell’efferato delitto, ha deciso di non voler trascorrere un’altra dozzina di anni in carcere.

E così ha parlato con i suoi familiari stretti, ha revocato l’avvocato e ha chiesto di parlare con il magistrato della dda che ha chiesto e ottenuto il suo arresto e che indaga sulle nuove leve della camorra di Forcella e sui reduci della “Paranza dei bambini”.

o’ russo, figlio di Luigi detto o’ russo ma anche nipote di Lovegino Giuliano O’ Rre, capostipite della famiglia e del clan e anche il primo a passare dalla parte dello Stato. Il neo aspirante collaboratore di giustizia, che ha sei mesi di tempo per convincere i magistrati della bontà della sua decisione, era stato scarcerato lo scorso anno ma il 14 maggio scorso era stato di nuovo arrestato per estorsione insieme con altre tre complici: il cugino Cristiano Giuliano, e Giuliano Cedola.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHENapoli, arrestati per estorsione esponenti del clan Giuliano

Chiedevano il pizzo agli abitanti della case di Forcella. Ma una coraggiosa donna filmò tutto e li fece arrestare. Ora o’ russ ha deciso che non è il caso di stare  ancora in carcere per tanto tempo e quindi racconterà tutti gli affari illeciti dei nuovi clan di Forcella e degli alleati. La sua decisione non è stata accettata da tutti i familiari e alcuni hanno deciso di restare a Forcella e di disconoscerlo.


Oroscopo oggi la giornata segno per segno

Notizia precedente

Sardegna, papà muore per salvare la figlia e due amiche dal mare

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..