“La camorra uccide, il silenzio pure”: e’ il titolo di un flash mob organizzato dalla decima municipalita’ di Napoli- Fuorigrotta da qualche mese al centro di una escalation di violenze di stampo malavitoso.

Una iniziativa per dire “basta” all’escalation di violenze che si stanno verificando nella zona. All’iniziativa, che andra’ in scena alle 11 di domani in piazza San Vitale, prenderanno parte una rappresentanza delle parrocchie, degli istituti scolastici, della societa’ civile e delle istituzioni, ovviamente nel pieno rispetto delle norme anti Covid-19. La municipalita’, con in testa il presidente Diego Civitillo, chiede alla popolazione del quartiere di manifestare il proprio dissenso esponendo un dal balcone o dalla finestra.
“Chiedo a tutti i cittadini di partecipare simbolicamente, esponendo un o una bandiera della pace ai balconi”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, arrestati per estorsione esponenti del clan Giuliano

Tutto e’ partito dall’omicidio di Antonio Volpe, ucciso lo scorso marzo, nel corso di un agguato di stampo camorristico a cui sono poi seguite “stese”, tentativi di omicidio e gambizzazioni. “Domani ci sara’ anche l’assessore – fa sapere Diego Civitillo – e il vescovo di Pozzuoli. Probabilmente passera’ anche il prefetto di Napoli il quale a breve dovrebbe convocare nuovamente l’osservatorio territoriale sulla nostra municipalita’ per affrontare la vicenda”.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..