Napoli: prorogata accoglienza al personale medico e paramedico

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli: prorogata accoglienza al personale medico e paramedico. Nelle strutture ricettive con il sostegno del Comune

E’ stata prorogata fino al 30 aprile grazie al sostegno del Comune di Napoli l’accoglienza presso le strutture alberghiere e extra alberghiere accreditate per il personale sanitario impegnato in prima linea nell’emergenza Covid.

Già dal primo lockdown, prima in Italia, l’amministrazione comunale napoletana emanava una misura atta a sostenere la spesa di ospitalità presso b&b del territorio, per soddisfare le necessità della comunità locale impegnata nella lotta al virus , rivolta precisamente al sostegno del personale medico, infermieristico e di altri operatori sanitari, chiamati nel territorio del Comune, in prima linea, a fronteggiare la cura dei pazienti affetti da Covid con necessità di alloggiare in luoghi diversi dalla propria abituale residenza e/o domicilio.

“Con questa proroga il Comune conferma il suo impegno a sostegno, contemporaneamente, del personale sanitario e del comparto alberghiero, messo in ginocchio dalla pandemia, investendo ad oggi 439.000 euro per circa 150 ospiti al giorno, per un totale di 203 giorni. Sono felice, come neoassessore al Turismo, di aver firmato come primo atto deliberativo, una misura trasversale che da’ un segnale di vicinanza sia ai sanitari impegnati in prima linea che al sofferente comparto turistico, con la speranza che la campagna vaccinale possa presto ricondurre tutti noi alla normalita’ delle nostre vite, sia private che professionali”. Lo dichiara l’assessore all’Istruzione, alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Annamaria Palmieri.

    Leggi anche qui


    Torna alla Home


    Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

    Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

    Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE