Napoli, lite in strada a Mergellina: tre feriti.

Tre persone (due stranieri ed un napoletano) sono rimaste rimaste ferite – sembra con un corpo contundente – nel corso di una lite avvenuta nel pomeriggio di oggi a Mergellina, a Napoli.   I tre sono stati trasportati in ospedale al Vecchio Pellegrini con ferite in varie parti del corpo e medicati. I coinvolti sono due ecuadoregni, padre e figlio, e un cittadino napoletano. Il più grave è un 58 enne pregiudicato.

la lite sarebbe nata per motivi passionali. Tra i due ragazzi, uno è un giovane della zona della Torretta. I due erano stati con la stessa ragazza, ma il ragazzo di Napoli non avrebbe gradito alcuni commenti rivolti alla ragazza, con la quale si stava riavvicinando sentimentalmente. Prima una scazzottata e poi e’ spuntato il coltello. Il ragazzo napoletano ha ferito all’addome lo straniero, che e’ stato portato in ospedale. E’ grave ma non in pericolo di vita. Caccia all’aggressore. Indaga la polizia.

LEGGI ANCHE  Salerno, fugge a un controllo: danneggia auto, inseguito ed arrestato dagli agenti

Sul posto anche le forze dell’ordine che li stanno interrogando per cercare di stabilire l’esatta dinamica dei fatti. La rissa, che è avvenuta in piazzetta del Leone, ha scatenato anche un fuggi fuggi generale in strada. Si stanno visionando anche le immagini delle telecamere della videosroveglianza pubblica e privata della zona.

“Finché non decideremo come comunità napoletana di non accettare più la violenza e la prepotenza diffuse e la criminalità ovunque elevate a modello di vita queste scene si ripeteranno all’infinito”. Cioè il consigliere regionale di Europa verde Francesco Emilio Borrelli. “Finché l’asticella della legalità, del rispetto per il prossimo e per il territorio in viviamo sarà molto bassa continueremo a dover aver paura anche di andare a prendere un caffè. Non è solo una questione di forze dell’ordine e magistratura è una scelta collettiva e sociale. Veramente non se ne può più”.

La Confesercenti Campania: ‘Soddisfazione per la zona gialla, ma ora lasciatici lavorare’

Notizia Precedente

Sarno, vaccino anti – Covid alla Rsa Santa Rita

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..

;