foto di repertorio

Lo Smi di Napoli accusa: ‘I medici non possono essere gli ultimi ad essere vaccinati’

“Mentre in queste ore all’Ospedale del Mare di Napoli ci sono lunghe file con appartenenti a tutte le categorie sanitarie , specialisti ambulatoriali, personale amministrativo , medici  118 , per la vaccinazione anti covid nessuno medico di famiglia viene vaccinato! È una vergogna!”, così Luigi De Lucia, Segretario Regionale del Sindacato Medici Italiani stigmatizza il fatto che, ancora, non si procede in Campania a vaccinare i medici di famiglia.

“Il piano vaccinale predisposto dal Ministero della Salute a dicembre 2020, prevede le categorie prioritarie a cui sottoporre il vaccino siano gli operatori sanitari e i medici. Come potremmo vaccinare nei nostri studi, si chiede De Lucia, i soggetti ultra ottantenni se prima non siamo vaccinati? Noi medici di famiglia siamo le figure più vicine ai pazienti; possiamo intervenire per persuadere che ha dubbi in merito al vaccino”.

LEGGI ANCHE  Napoli, altro rider rapinato: in due lo minacciano con una pistola

“I medici di medicina generale, che hanno pagato un grande sacrificio di vite in questa pandemia, non possono essere umiliati, né tal punto di vita delle tutele contro il covid né tanto meno nell’esercizio della professione. Il Governo deve prevedere per i MMG e la medicina convenzionata un adeguato riconoscimento economico per le prestazioni legate all’inoculazione del vaccino, così come è stato fatto nell’ultima legge di bilancio con 100 milioni di euro per i medici ospedalieri, ristabilendo un principio di pari dignità tra le professioni mediche”.

Scrivi la tua opinione


Torna in carcere con 17 ovuli droga nell’intestino, e’ grave

Notizia Precedente

Qualiano, evade i domiciliari e picchia mamma e sorella per soldi: arrestato

Prossima Notizia


Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..