foto di repertorio


I parenti del 13enne morto per i botti danneggiano l’ospedale di Asti.

Danni ad alcune strutture all’interno del pronto soccorso di Asti e nel parcheggio sono stati provocati dai familiari del tredicenne che la notte scorsa, durante i festeggiamenti di Capodanno in un campo nomadi, e’ rimasto gravemente ferito e in seguito ha perso la vita. I parenti avrebbero voluto vedere il ragazzino, sul cui corpo pero’ verra’ disposta un’autopsia.

Il fatto e’ avvenuto prima di mezzanotte all’interno del campo, con l’ordigno che ha provocato nel giovane gravi ferite alla parete addominale. I familiari lo hanno trasportato all’ospedale di Asti, dove alle prime luci del giorno il giovane e’ deceduto. Sull’episodio indagano i carabinieri, che stanno effettuando i rilievi sul posto.

Botti di Capodanno, due feriti lievi in provincia di Salerno

Notizia Precedente

Donna ferita a Mugnano: è stata una scheggia e non un proiettile

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..