foto comunicato stampa


“Freedom in the Morning” è una canzone profetica. La stesura del brano avviene nell’estate 2019 e i T-Roosters non potevano immaginare cosa sarebbe accaduto di lì a poco, con tutti gli impedimenti causati dal lockdown.

Le abitudini di una vita fatta di concerti, tour e momenti di festa mutano all’improvviso, come se il tempo si fosse fermato e una cappa di grigio avesse avvolto il mondo con una coperta ruvida. Freedom in The Morning, di cui oggi A-Z Blues presenta il nuovo videoclip, è estratta dall’ultimo album The Sunny Wine Session ed è una sorta di canzone-riscatto, ricorda che per quanto buia e spaventosa possa essere la notte non ci si deve lasciar impaurire, anzi, è quanto mai necessario reagire e vivere intensamente perché “il mattino successivo – qualsiasi cosa accada – un altro sole sorgerà, e col mattino arriverà la libertà”.

Segui la band su Fb: https://www.facebook.com/T-ROOSTERS-204996762894740/

La sonorità, sospesa fra blues e rock sudista, melodica ma con ritmica tagliente rappresenta un invito ad unirsi e a resistere, a non tradire i sogni e gli ideali e a credere nel domani. I T-Roosters dichiarano: “Ci siamo divertiti a risuonarla in occasione della registrazione del videoclip e lo abbiamo fatto mettendo in ogni nota la voglia di riscatto che ci anima nel profondo. Speriamo che questi sentimenti riescano ad arrivare sino a voi che ci guardate e ci ascoltate: se siete tristi, confusi, se vi sentite prigionieri non vi arrendete, perché – è una promessa – Freedom in the morning will come!”. L’autore del testo di Freedom in the Morning è Paolo Cagnoni, nel video appaiono Gabriella De Biase e Alessio Crippa, la regia è a cura di Paolo Baroni.

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2020/12/addio-a-kim-ki-duk-il-regista-sudcoreano-leone-doro-e-morto-di-covid/

T-Roosters amano il blues a partire dalle sue origini sino a quello contemporaneo e il loro sound è fortemente caratterizzato da accenti swing/blues, rock’n’roll e boogie woogie. Nel 2012 escono con il primo album autografo “No Monkey but the Blues”, seguito da “Dirty Again” (2015), da “Another Blues To Shout” (2017) e dal più recente “The Sunny Wine Sessions” (2019) dove le sonorità blues si miscelano a melodie e testi originali rivelando la più variegata potenzialità musicale della band ed il suo continuo sviluppo. Nel gennaio 2016 hanno partecipato all’International Blues Challenge organizzato dalla Blues Foundation, negli Stati Uniti a Memphis (TN) classificandosi tra le prime posizioni. I T-Roosters sono Tiziano “Rooster” Galli (chitarra e voce, compositore e arrangiatore), Lillo Rogati (basso e cori), Marcus Tondo (armonica e cori), Giancarlo Cova (batteria).

Guarda il video



Cronache Tv



Altro Musica

Ti potrebbe interessare..