Serra di marijuana e botti in cantina: presi 2 fratelli a Sant’Antonio Abate

Serra attrezzata per la marijuana e 100 chilogrammi di botti in cantina: arrestati due fratelli a Sant’Antonio Abate. La Compagnia della Guardia di Finanza di Castellammare di Stabia ha sottoposto a sequestro a Sant’Antonio Abate  una serra attrezzata per la coltivazione di marijuana ed oltre 100 chilogrammi di botti proibiti di fabbricazione artigianale. I militari, […]

google news
foto Guardia di Finanza di Napoli

Serra attrezzata per la marijuana e 100 chilogrammi di botti in cantina: arrestati due fratelli a Sant’Antonio Abate.

La Compagnia della Guardia di Finanza di Castellammare di Stabia ha sottoposto a sequestro a Sant’Antonio Abate  una serra attrezzata per la coltivazione di marijuana ed oltre 100 chilogrammi di botti proibiti di fabbricazione artigianale.

I militari, nel corso di una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di due fratelli, un 22enne ed un 19enne entrambi incensurati, hanno esteso i controlli alla cantina della medesima abitazione e hanno scoperto una serra artigianale completa di lampade, ventilatori, tubi di estrazione aerea e quanto di utile per la coltivazione delle piante di marijuana. In alcuni barattoli è stata rinvenuta anche la sostanza stupefacente già suddivisa in dosi per la vendita al dettaglio.
Nella flagranza del reato, il 22enne è stato tratto in arresto presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale.

LEGGI ANCHE  Sant'Antonio Abate, incendio nella fabbrica di pomodori La Rosina

Nel corso della perquisizione presso un garage adiacente all’abitazione, nella disponibilità del fratello minore, sono stati rinvenuti anche 1.206 di artifizi esplodenti di fabbricazione clandestina estremamente pericolosi (del tipo “cipolle”, “track”, “rendini” e “castagnole”), del peso complessivo di oltre 100 kg.
Al termine dell’operazione, svolta con l’ausilio tecnico del Nucleo Artificieri della Questura di Napoli, le Fiamme Gialle stabiesi hanno tratto in arresto in flagranza di reato il 19enne in violazione alle normative vigenti.

Il materiale esplodente sequestrato, dotato di “micidialità nei confronti di persone e capace di generare una esplosione di massa anche in caso di scoppio parziale”, è stato distrutto secondo le previste cautele di sicurezza.fratelli

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Sant’Antimo, ricercato arrestato dalla polizia

In manette a sant'Antimo un pregiudicato di 58 anni che deve scontare 3 anni di carcere

A Caserta, il mercato dei pazienti psichiatrici: in 33 rischiano il processo

Regali e bustarelle per affidare in cliniche i pazienti psichiatrici

I fratelli Abbagnale ospiti al Napoli Film Festival

I fratelli Abbagnale ospiti al Napoli Film Festival per l'anteprima del docufilm "Due Con"

Neonata in fin di vita: massacrata di botte dal patrigno

La gravissima aggressione ieri sera in provincia di Milano: il compagno della mamma ha colpito la bimba di soli nove mesi con pugni e schiaffi mentre era nella culla e senza alcun motivo: è stato arrestato.

IN PRIMO PIANO

Pubblicita