Rischio licenziamento per 24 lavoratori della Reggia, Oliviero scrive a Franceschini

SULLO STESSO ARGOMENTO

Caserta. I lavoratori di accoglienza e biglietteria della Reggia di Caserta rischiano il licenziamento a causa dell’acquisto di apparecchiature informatiche, Oliviero scrive a Franceschini.

II Presidente del Consiglio regionale della Campania, Gennaro Oliviero, questa mattina ha incontrato i rappresentanti delle sigle sindacali di Caserta di Filcams-CGIL, Fisascat- CISL, Uil-Tucs – UIL, che hanno rappresentato la problematica che affligge i lavoratori addetti all’accoglienza, didattica e biglietteria della Società Opera Laboratori Fiorentini, operanti nella Reggia di Caserta.

La procedura negoziata, ex art.36 D.1. 50/2016, diretta all’acquisto di una fornitura di apparecchiature informatiche per la gestione, emissione e controllo di titoli d’ingresso alla Reggia di Caserta, comprometterebbe il futuro occupazionale del ventiquattro lavoratori impegnati da più di vent’anni nei servizi di biglietteria ed accoglienza, con il rischio della perdita del posto di lavoro. Le organizzazioni sindacali hanno denunciato al Presidente il persistere di un grave comportamento della direzione che, ad oggi, nonostante le numerose richieste, non ha ancora convocato le rappresentanze sindacali per la definizione dell’immediato futuro dei lavoratori.

II Presidente ha preso atto della situazione di disagio e preoccupazione dei lavoratori del comparto ed ha ritenuto opportuno, specie in questo particolare periodo di vigilia al periodo natalizio, in cui già forti sono gli effetti della pandemia e le difficolta vissute dai lavoratori, che sono tutti in cassa integrazione, di dover coinvolgere sulla questione direttamente il Ministro ai Beni Culturali Dario Franceschini, affinché sia ripristinata l’agibilità sindacale e democratica ed al tempo stesso siano offerte garanzie e tutele a tutti i livelli occupazionali coinvolti. Inoltre, il Presidente ha comunicato alle sigle sindacali che solleciterà, sulla delicata vicenda, anche il Prefetto di Caserta: “dal momento che tale iniziativa potrebbe comportare un effetto a pioggia sull’intero comparto del settore servizi di biglietteria e accoglienza turistico – museale- archeologica della Regione Campania, già fortemente provato dalla situazione pandemica, e necessario attivare tutte le tutele del lavoratori, a prescindere dalla forma di innovazione tecnologica adottata”, dichiara il presidente del consiglio regionale Oliviero.



Torna alla Home

telegram

LIVE NEWS

Reggia di Caserta imbrattata, individuato il responsabile: è un 18enne nordafricano

ìLa Polizia di Stato ha individuato e denunciato l'autore dell'imbrattamento della facciata della Reggia di Caserta. Secondo quanto emerso, il responsabile sarebbe di origine nordafricana e avrebbe compiuto l'atto vandalico nella notte tra martedì e mercoledì scorsi, utilizzando vernice spray per imbrattare la storica facciata dell'edificio. Le indagini, avviate immediatamente...

Vandali ricoprono di vernice la facciata della Reggia di Caserta

"La scorsa notte un vile atto vandalico ha colpito la Reggia di Caserta: qualcuno ha imbrattato con della vernice i muri della facciata del Palazzo Reale. Quanto è avvenuto è inaccettabile: questo gesto inqualificabile ha colpito un'icona della nostra bellezza e un sito che l'Unesco ha riconosciuto patrimonio dell'Umanità....

CRONACA NAPOLI