processo asl di benevento: assolta l’ex ministra nunzia de girolamo


Processo Asl di Benevento: assolta l’ex ministra Nunzia De Girolamo.

L’ex ministro dell’Agricoltura ed ex parlamentare di Forza Italia e Nuovo Centrodestra Nunzia De Girolamo è stata assolta “perché il fatto non sussiste” insieme ad altri 7 imputati nel processo su appalti e consulenze esterne dell’Asl di Benevento. La sentenza è stata pronunciata dai giudici di Benevento dopo tre ore di camera di consiglio.

“Finisce un incubo durato sette anni”. Queste le prime parole dell’ex ministro delle Politiche Agricole Nunzia de Girolamo, mentre lascia il palazzo di giustizia di Benevento, dopo la sentenza assolutoria nel processo che la vedeva imputata assieme ad altre 7 persone di associazione per delinquere, concussione e utilita’ per ottenere il voto elettorale. “Mi sono dimessa da ministro senza mai essere indagata – continua De Girolamo – Ho avuto grandissime sofferenze, ma mi sono sempre difesa nel processo, mai dal processo”.

“Questa – ha proseguito l’ex ministro – e’ la prima volta che parlo, dopo tanti anni, in cui ho sempre avuto paura non della magistratura, ma delle persone cattive che purtroppo popolano spesso alcuni ambienti, soprattutto quelli politici da cui io vengo”. Trattiene a stento la commozione, dopo una lunga attesa. “Sinceramente io penso che oggi abbia vinto la giustizia – aggiunge – e queste donne, questo collegio di donne mi restituisce una grande forza, una grande fiducia e la voglia di continuare a fare battaglie che ho sempre ritenuto giuste”. Ringrazia e abbraccia i suoi legali, gli avvocati Leone, Di Terlizzi, Capurso e Caiazza, che l’hanno accompagnata assieme alle sue sorelle. “Ma piu’ di tutti, ringrazio mia figlia, perche’ il suo sorriso – dice commossa – mi ha consentito di non aprire una finestra, che e’ la finestra della disperazione”.

La vicenda giudiziaria e’ durata 7 anni e, nel frattempo, Nunzia De Girolamo ha abbandonato la politica attiva, dopo le dimissioni da ministro e la conclusione dell’attivita’ parlamentare. “Certo che questa vicenda ha condizionato la mia carriera – sottolinea – Se si e’ delinquenti non si e’ condizionati da cose del genere, se sei una persona per bene il condizionamento te lo crei da sola. Sicuramente ci sono state tante persone cattive che hanno infangato il mio nome, che hanno in qualsiasi occasione tentato di dire cose orribili su di me, ma per fortuna esiste la giustizia”. “Adesso mi riprendero’ tutte le mie soddisfazioni – annuncia, ma scansa l’ipotesi di una candidatura alle prossime elezioni amministrative di Benevento, la sua citta’ – E’ un appuntamento che non mi riguarda. Adesso mi aspetta il mio programma su Rai 1 ‘Ciao maschio’. Sicuramente faro’ delle battaglie dalle quali nessuno mi potra’ sottrarre. Sentirete ancora parlare di me”.


Google News

Napoli, al Cardarelli meno accessi covid ma casi più gravi

Notizia precedente

Sarno, frase razzista durante il consiglio comunale

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..