foto di repertorio


Comune di Pompei e NO-. Dallo scontro all’incontro?

In un Comunicato Stampa rilasciato dai portavoce dei tre cittadini di Pompei, contrari ai del Progetto per la compatibilizzazione urbana della tratta della ex Circumvesuviana- a Pompei si dell’incontro avuto con l’amministrazione comunale. I lavori interesseranno notevolmente via Lepanto e via Parroco Federico, al di qua dei binari che tranciarono all’inizio del Novecento il territorio di Pompei.
Fu allora che dalla linea ferrata il centro città pompeiano, allora modesto, fu diviso “fisicamente” dalla zona rurale a Nord, al tempo praticamente disabitata, punteggiata come era di qualche “cellaio” e poche case coloniche.

Un’altra strada che sarà coinvolta dai lavori, sarà la Via Nolana che ne uscirà risistemata totalmente e dotata di sottoservizi e nuova fognatura.Essa terminerà come oggi davanti al Passaggio a livello “della parroccha” del S.S.Salvatore alle spalle del Santuario, raccordandosi in quota sottostante con un parcheggio auto di circa trecento stalli e poi in quota di campagna con una nuova strada “parallela” alla via Lepanto.
Questa strada correrà lungo i binari della ex Circumvesuviana, mentre da essa partiranno alcune strade – ricavate dalla riqualificazione delle stradine rurali e mal messe già esistenti – in direzione Tre Ponti, per l’area vesuviana e sarnese.

“Il confronto avuto con l’amministrazione comunale è stato pacato, nel rispetto delle reciproche posizioni, e si è tenuto in un clima più che sereno”. Spiegano dai . E poi aggiungono: ” Abbiamo innanzitutto voluto ribadire al quel che da un mese ci stiamo sforzando di far sapere a tutti i nostri concittadini: che, come cittadini, non siamo contro il progetto nella sua interezza, ma ne avversiamo i e le strutture interrate, che riteniamo insicure per rischio idrogeologico, vulcanico e di sicurezza.
Abbiamo chiesto poi conto al Primo Cittadino dell’ipotesi di metropolitana leggera, già proposta ad EAV dal Comune di Pompei a Settembre 2019, riportata nella delibera di Consiglio Comunale n 56/2019, che ci è sembrata accantonata dall’Amministrazione nelle sue comunicazioni pubbliche, sebbene sottoscritta con altri comuni limitrofi (Scafati e Boscoreale su tutti)”.
Poi il Comunicato stampa continua così: “Il ha manifestato le nostre stesse preoccupazioni in merito ai rischi dei ed ha chiaramente affermato di sostenere la delibera 56/2019 per quella che è, in particolare per quel che riguarda l’alternativa della linea metropolitana leggera, in merito alla quale ha dichiarato che ne sosterrà la realizzazione in tutte le sedi, garantendo che ci informerà tempestivamente su ogni eventuale sviluppo e affermando che comunque già se ne sta parlando con EAV”.
In merito agli esiti dell’incontro, i Comitati si dichiarano “contenti”, “pronti” e “attendisti”.
E con puntualità certosina il Comunicato precisa: “Contenti” per la distensione dei toni che l’incontro ha sicuramente sortito. “Pronti” a collaborare e supportare l’Amministrazione Comunale nel sostenere in ogni sede una soluzione progettuale che sia priva di sottopassi e opere interrate.
“Attendisti” per il promesso sostegno all’alternativa tramviaria da parte del Primo Cittadino di Pompei. Perché lo spauracchio resta, i pericolosi sottopassi progettati da EAV a scempio del nostro territorio sono ancora scritti, nero su bianco, sulla delibera di C.C. 56/2019”.
Cronache della può affermare di avere contribuito in maniera decisiva, con un recente articolo, a favorire la distensione dei toni e dei comportamenti, mettendo in evidenza i punti di arrivo sulla medesima piattaforma. Obiettivi irrinunciabili devono essere Pompei capolinea della linea ferrata e punto di partenza della linea tranviaria leggera a più fermate da Pompei fino a Poggiomarino e poi a Sarno, verso la Alta Velocità della linea Alta Velocità a monte del Vesuvio.
Non ci rimane ora dunque che fare gli auguri di buon lavoro al , che ne ha bisogno, anche se ha ottenuto la… benedizione laica del Governatore De Luca. Nonché gli auguri di buona… vigilanza ai Comitati riuniti, ancora uni e trini, sperando che tutti uniti operino davvero a favore della collettività pompeiana.

FEDERICO L.I. FEDERICO


Cronache Tv


Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori

Altre Notizie

Napoli, 16enne in giro con un tirapugni: denunciato

Il giovane, di #Miano, era in giro con un gruppo di amici
Leggi tutto

Incendio distrugge il chiosco Padre Pio a San Felice a Cancello

Al momento non si esclude alcuna ipotesi, anche la pista dolosa
Leggi tutto

Avitabile e i Bottari di Portico di Caserta a Sanremo per un omaggio a Carosone

Mercoledì prossimo in duetto con Fiorello in un omaggio a Renato Carosone. Con loro anche i Bottari di Portico di...
Leggi tutto

Compleanno ‘clandestino’ in piena notte. 9 persone sanzionate a Casalnuovo

I carabinieri sono stati attirati dalla musica ad alto volume
Leggi tutto

‘Nude verità’, il ritorno del Tram sul palco… in streaming

Venerdì, in streaming, il Teatro Tram riapre il sipario.
Leggi tutto

Grumo Nevano, rapinano un supermercato: riconosciuti dalle immagini e arrestati

In manette sono finiti un 20enne incensurato di #Cesa e un 33enne di #Sant'Antimo gia' noto alle forze dell'ordine
Leggi tutto

Marcianise, gli negano l‘appartamento in affitto perché gay

Nel 2021 a Marcianise, il trentenne Raffaele si vede negare l'affitto di un appartamento perché gay.
Leggi tutto

Concussione, a giudizio i sindaci di Villa LIterno e Lusciano con altre 18 persone

#Nicola Esposito e #NicolaTamburrino sono coinvolti nell'inchiesta per la costruzione del centro ricettivo-turistico in via delle Dune a #VillaLiterno
Leggi tutto

E’ morto Claudio Coccoluto, il dj italiano che ‘ha dato cultura alla musica nei club’

Aveva 59 ani e da un anno combatteva con una grave malattia
Leggi tutto

Afragola, ‘Protezione dagli amici delle palazzine’: arrestato

In manette è finito #MarcoAntonioCredentino: aveva chiesto 2mila euro a un imprenditore edile
Leggi tutto

Maddaloni: positivi il sindaco e tre dipendenti dell’ufficio tecnico

Il sindaco De Filippo è asintomatico e si è già posto in isolamento domiciliare.
Leggi tutto

Cafiero de Raho: ‘I clan hanno fiutato l’affare epidemia’

L'allarme del Procuratore Nazionale #Antimafia sul pericolo infiltrazione delle cosche nei finanziamenti per la lotta al #coronavirus
Leggi tutto

Crescono appassionati di astronomia

Astronomia amatoriale: può sembrare un controsenso, una contraddizione in termini dato che l’astronomia è una scienza complessa ed un approccio...
Leggi tutto

Napoli per la Giornata internazionale della lingua madre

L'interpellanza di MassimilianoVerde, autore del primo corso di lingua e cultura napoletana, è sostenuta artisti, accademici, giuristi, docenti, socio linguisti...
Leggi tutto

Castellammare piange Carmela, mamma di 41 anni morta per covid al Cotugno

#MariaScarrica, mamma di due figli, è deceduta dopo una lunga battaglia con il virus. Positivo anche il parroco della chiesa...
Leggi tutto

Controlli dei Nas nei bar degli ospedali

Sono state rilevate ben 132 irregolarità su 382 #ispezioni effettuate
Leggi tutto

Medico di famiglia muore per covid a Torre del Greco. I cittadini chiedono la zona rossa

#MariaTeresaD'Istria aveva 65 anni, Ieri anche un'altra vittima di 63 anni e ben 164 nuovi positivi
Leggi tutto

Oroscopo di oggi la giornata segno per segno

Le previsioni dello #Zodiaco per oggi 2 marzo
Leggi tutto

Partita la sperimentazione del vaccino italiano Takis

#LucaRivolta, cuoco di 21 anni e' stato il primo a ricevere il nuovo vaccino
Leggi tutto

Caos Torino-Lazio: per la Lega si gioca ma l’Asl blocca i granata

I calciatori del #Torino sono in quarantena fino alla mezzanotte di domani e quindi impossibilitati a partire per #Roma
Leggi tutto


Ti potrebbe interessare..