Botti illegali, arrestato 58enne di Angri

SULLO STESSO ARGOMENTO

Modalità lettura

Botti illegali, arrestato 58enne di Angri

I finanzieri del Comando Provinciale di SALERNO ad Angri hanno tratto in arresto un 58enne che e’ stato trovato in possesso di oltre 2.300 botti artigianali, sprovvisti della necessaria licenza del Prefetto.

I militari, nel corso di un servizio di osservazione e pedinamento, hanno seguito l’uomo che, senza saperlo, ha condotto le Fiamme Gialle fino al nascondiglio del suo piccolo arsenale, ricavato in un deposito su un terreno di proprieta’. Nel vederlo uscire dal piccolo fabbricato in lamiera con un sacco, i finanzieri lo hanno subito fermato, scoprendo i primi fuochi d’artificio detenuti illegalmente.

La perquisizione effettuata all’interno del capannone ha permesso di rinvenire le classiche micce e lo spago per il confezionamento dei botti e piu’ di 60 chili di materiale esplodente, tra cui “bombe carta” e petardi, senza alcuna omologazione, come confermato anche da una perizia effettuata da un artificiere della Questura di SALERNO. Il tutto e’ stato sequestrato ed affidato a una ditta specializzata che provvedera’ alla distruzione. L’uomo e’ stato sottoposto agli arresti domiciliari.


Torna alla Home


Si è spento a Roma all'età di 88 anni Italo Ormanni, magistrato di lungo corso e figura di grande spessore culturale. Noto al grande pubblico per la sua partecipazione al programma televisivo "Forum", Ormanni ha dedicato la sua vita alla lotta contro la criminalità e alla valorizzazione del patrimonio...
Nessun '6' né '5+1' all'estrazione del Superenalotto di oggi. Centrato un '5' che vince 129.050,31 euro. Il jackpot per il prossimo concorso sale 92.800.000 euro. Questa la combinazione vincente del concorso di oggi del Superenalotto: 9, 18, 65, 70, 75, 87. Numero Jolly: 53. Numero SuperStar: 81. Queste le quote del...
Secondo quanto emerso da un incontro in Prefettura a Bologna, serviranno circa tre mesi per svuotare l'acqua dalla centrale idroelettrica di Bargi sul lago di Suviana, situata nell'Appennino tosco-emiliano. Il prefetto Attilio Visconti ha dichiarato che, se tutto procede come previsto, lo svuotamento potrebbe avvenire entro la fine di luglio,...
Eseguito dal prof. Giovanni Muto, medico campano, si tratta della prima cistectomia radicale in paziente mono-rene, con asportazione del tumore per via vaginale, mediante il robot Hugo A Maria Pia Hospital di Torino è stato eseguito un intervento di chirurgia robotica senza precedenti. Per la prima volta al mondo è...

IN PRIMO PIANO