Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Caserta e Provincia

Titti Spanò, ospite al Caffè Letterario delle Pari Opportunità di Caserta

Pubblicato

il

titti spanò


Titti Spanò, ospite al Caffè Letterario delle Pari Opportunità di Caserta.
Comunicato stampa di Sabrina Ciani

 

 

La stanza di Deborah, un libro sulle donne per riconoscere e raggiungere l’autodeterminazione

Il Caffè Letterario delle Pari Opportunità di (Ce), rappresentato dalle avvocatesse Giovanna Barca, Francesca Della Ratta e Fiorentina Orefice, ospiterà lunedi 16 novembre l’autrice Titti Spanò. Si parlerà di donne, un tema questo particolarmente sentito dalle promotrici dell’evento, impegnate da tempo a sostenere e favorire l’uguaglianza di genere e combattere ogni forma pregiudizievole e discriminatoria nei confronti delle donne. A partire dalle ore 19, in diretta streaming sulla pagina Facebook, verrà presentato il libro “La stanza di Deborah”, Turisa editrice. Il focus della narrazione è la donna con le sue problematiche, le inquietudini, le difficili scelte e la conquista del riscatto. Oltre all’autrice interverranno Erlisiana Anzalone, Ricercatrice CNR, il Direttore Editoriale, Sabatino Di Maio, Fiorentina Orefice, Componente CPO del COA di , la Consigliera dell’Ordine degli Avvocati di , Renata Puoti, Letizia Servillo, psicologa, psicoterapeuta. A moderare l’incontro l’avv. Francesca Della Ratta.

Aprire le porte a sconosciuti, assentarsi dal corpo per un po’, l’odore di quegli uomini che la pagano , i soldi facili, da qui, la sua dolorosa solitudine e l’assenza di amore. Deborah, una donna quasi invisibile che va alla ricerca della propria identità. Che cosa è davvero finito e cosa sta per cominciare? Chiudere una parentesi della sua vita, conquistare il riscatto e proiettarsi al sentimento d’amore.

“Deborah, è la voce disperata di tutte le donne il cui corpo è spesso strumentalizzato afferma la Spanò – . Questo testo vuole essere un grido alla speranza e di consapevolezza. Quella presa di coscienza che ci fa comprendere che proprio quando cessa la paura, si diventa più forti, si volta pagina e si è pronti ad amare e ricominciare”.
Titti Spanò ci consegna un romanzo appassionato dallo stile asciutto e dalle descrizioni dettagliate. Scava nel profondo dei nostri sentimenti, delle nostre paure, la paura di essere rifiutati, la paura di non essere amati, il rimpianto, l’angoscia di affrontare il passato. E lo fa con grande naturalezza, oscillando tra passione, emozione e dramma, lasciando così il lettore con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.


PUBBLICITA

Caserta e Provincia

Numerosi sindaci della provincia di Caserta prorogano la chiusura delle scuole

Pubblicato

il

scuole caserta

Sono numerosi i sindaci del Casertano che hanno deciso di prorogare la chiusura delle scuole, nonostante la Regione Campania si avvii a permettere il riavvio delle attivita’ in presenza nell’infanzia e nelle prime classe delle elementari, dando comunque la possibilita’ ai Comuni di attuare misure piu’ restrittive.

Ed e’ proprio questa facolta’ che molti primi cittadini stanno sfruttando per evitare il ritorno tra i banchi e provare a contenere la diffusione del contagio. Hanno deciso la proroga della chiusura il sindaco di Aversa Alfonso Golia, e via via anche gli altri sedici sindaci dell’agro-aversano stanno facendo lo stesso (per ora lo hanno fatto Teverola, Carinaro, Lusciano); anche in altre aree della provincia sara’ seguita la dtessa strada, come a San Nicola la Strada e Falciano del Massico. Golia ha disposto con ordinanza “la sospensione della attivita’ didattica in presenza fino al prossimo 3 dicembre, data in cui e’ prevista la scadenza della zona rossa, seguendo quanto era gia’ stabilito dall’ordinanza 90 della regione Campania fino ad oggi”; una scelta presa tenuto conto del “quadro epidemiologico nella nostra citta'”, con oltre il 2% della popolazione contagiato, ovvero piu’ di 1200 le persone attualmente positive, record nel Casertano.

“In questo particolare momento – spiega in una nota Golia – la prudenza resta un obbligo imprescindibile per tutti noi. Chiedo a tutta la comunita’ scolastica di resistere ancora un po’ sperando che la curva dei contagi nella nostra citta’ cali. Un caro saluto agli studenti e alle loro famiglie” conclude il sindaco di Aversa

Continua a leggere

Le Notizie più lette