Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Caserta e Provincia

Tante persone in strada ad Aversa nonostante i divieti e il sindaco sbotta su Fb

Pubblicità'

Pubblicato

il

Aversa,tante persone in strada


Pubblicità'

Tante persone in strada ad Aversa nonostante i divieti e il sindaco sbotta su Fb.

 

Nella tarda serata di ieri, il sindaco Alfonso Golia hatracciato un bilancio della prima giornata di divieti nella città di Aversa, una delle più colpite da questa seconda ondata di contagio di tutta la regione Campania.

“Sono ormai passate le 22 di questo primo sabato con in vigore misure comunali più restrittive rispetto a quelle previste dal governo e il bilancio non è per nulla positivo, soprattutto per quanto visto in Via Roma”, ha scritto Golia. E poi ha aggiunto:
“Abbiamo sospeso la zona a traffico limitato, scelta condivisa anche con la minoranza, per disincentivare lo stazionamento in strada, dato che bisogna porre in essere tutte le misure necessarie per evitare un ulteriore dilagare del contagio. La Campania rischia di passare da zona gialla a zona arancione. Oggi lo ha detto chiaramente il responsabile dell’unità di crisi regionale, Italo Giulivo. Sapete cosa significa? Ulteriori restrizioni, altre limitazioni alle attività commerciali. È questi che vogliamo? Io inizio a credere di si, troppa indifferenza rispetto a quanto sta accadendo. E sia chiaro non parlo solo di Aversa, perché quanto si è visto nel nostro centro cittadino è stato simile a quanto accaduto a Napoli, Pozzuoli e altre città”.

E infine: “Abbiamo dovuto recintare strade, piazze e luoghi di ritrovo abituali. Abbiamo avuto in servizio 7 pattuglie (4 polizia municipale, 2 dei carabinieri e una della polizia) che hanno fatto il possibile, saltando da un punto all’altro della città. Eppure c’è chi si lamenta della totale assenza di controlli. Ma forse anche 70 pattuglie non sarebbero sufficienti a far rispettare le regole. Oggi i numeri nella nostra città hanno fatto registrare 83 nuovi positivi e 69 guariti, quindi il numero totale di casi è salito a 909. La strada è ancora lunga da fare per tornare alla normalità. Vi chiedo responsabilità e sacrifici, saranno due settimane cruciali per invertire la curva del contagio. Dipende solo da noi”.

Continua a leggere
Pubblicità

Caserta e Provincia

Napoli, chiede soldi in cambio di superamento esame: sospeso docente universitario

Pubblicato

il

Napoli soldi esame universitario
foto di repertorio

Napoli, chiede soldi in cambio di superamento esame: sospeso docente universitario

Soldi in cambio del superamento di un esame universitario, con tanto di volto più alto, e dell’anticipo della seduta di laurea. Con l’accusa di “tentata induzione indebita a dare o promettere utilità” i carabinieri del gruppo di Aversa stamani hanno eseguito una misura interdittiva della sospensione dell’esercizio di un pubblico ufficio, nei confronti di un 67enne, docente ordinario dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Napoli Nord, supportate dalle intercettazioni telefoniche e riscontrate anche da elementi forniti da persone informate sui fatti, hanno consentito di ricostruire un grave quadro indiziario nei confronti dell’indagato. Secondo l’ipotesi accusatoria, avvalorata dal giudice per le indagini preliminari, il professore, abusando della propria posizione, intraprendeva autonomamente una trattativa con uno studente universitario, nonostante non gli fossero state avanzate richieste da parte di quest’ultimo. In particolare, prospettando allo studente la possibilità di poter anticipare la propria seduta di laurea rispetto ad altri suoi colleghi e assicurandogli anche il superamento dell’esame che avrebbe dovuto sostenere con lui con un voto più alto, il docente cercava di indurre lo studente a promettergli, quale corrispettivo, somme di denaro.

Dopo aver in più occasioni reiterato le proprie richieste, il professore, intuite anche le resistenze dello studente, riferiva, falsamente, a questi che non aveva superato l’esame appena sostenuto, nel tentativo estremo di indurlo ad accettare. Ottenuto l’ennesimo rifiuto, il docente attestava, infine, il superamento dell’esame da parte dello studente che provvedeva, invece, a denunciare l’intera vicenda ai carabinieri.

Pubblicità'

Le Notizie più lette