Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Area Flegrea

Strage del bus: assolto il tecnico dell’Aspi

Pubblicato

il

bus,tecnico dell'aspi


Non dichiaro’ il falso nella testimonianza resa per la di Acqualonga, ma le discrepanze tra quanto dichiarato agli inquirenti durante le indagini preliminari e quanto riferito da testimone nel processo per l’incidente che costo’ la vita a 40 persone, che si trovavano a bordo di un pullman precipitato dal viadotto autostradale dell’A16, erano affermazioni che tendevano a “integrare e precisare quel che aveva riferito durante le indagini”.

Cosi’ il giudice monocratico del tribunale di Avellino, Lucio Galeota, scrive nella sentenza di assoluzione per il di Autostrade per l’Italia spa Paolo Anfosso.

Il progettista nell’udienza del 17 febbraio 2017 era stato ascoltato in merito alla riqualifica delle barriere autostradali nel tratto interessato dall’incidente. Il 28 luglio 2013 un pullman vecchio e malandato ebbe un cedimento meccanico che compromise irrimediabilmente il sistema frenante. Dopo aver urtato due volte le barriere del viadotto Acqualonga dell’A16, il pullman sfondo’ i new jersey e precipito’ da un’altezza di 25 metri. Per quella vicenda il tribunale di Avellino ha inflitto 12 anni di reclusione al titolare dell’agenzia che noleggio’ il , Gennaro Lametta, 9 alla funzionaria della Motorizzazione civile di Napoli Antonietta Ceriola, che falsifico’ la revisione del , e pene tra i 5 e i 6 anni a 6 dei 12 dirigenti e tecnici di imputati. Anfosso in quel processo era un testimone e la sua versione spinse i pm Rosario Cantelmo e Cecilia Annecchini a chiedere la trasmissione del verbale di udienza alla procura per procedere nei confronti del per falsa testimonianza. Richiesta che il giudice Luigi Buono respinse, non rilevando incongruenze o addirittura dolo nelle dichiarazioni rese in aula. Tesi che e’ stata confermata anche nel processo di oggi, con l’assoluzione piena perche’ il fatto non sussiste. A gennaio prossimo comincera’ il processo d’Appello per la del 2013.

Continua a leggere
Pubblicità

Area Flegrea

Scossa di terremoto avvertita a Napoli e Pozzuoli

Pubblicato

il

Pubblicità'

terremoto napoli pozzuoli
Pubblicità'

Scossa di terremoto avvertita a Napoli e Pozzuoli

La terra torna a tremare nell’area flegrea. Una scossa di terremoto e’ stata avvertita distintamente alle 20,23 a Pozzuoli, soprattutto tra la zona della Solfatara e di via Campana, e in alcuni quartieri della citta’ di Napoli. La scossa, avvertita anche ai piani alti di abitazioni della zona di Arco felice e Rione Toiano, e’ stata preceduta da un forte boato. Si e’ in attesa dei dati ufficiali dell’Osservatorio vesuviano per stabilire intensita’ ed epicentro. Nella zona flegrea e’ in corso da alcuni mesi uno sciame sismico collegato alla ripresa del bradisismo.

Per ora non si segnalano danni, solo molta paura tra la gente. La scossa con coordinate geografiche (lat, lon) 40.82, 14.14 ad una profondità di 2 km. è stata localizzata dalla: Sala Operativa INGV_OV di Napoli.
Per questo motivo, come tutti i fenomeni legati al bradisismo, la scossa, di lieve entita’ (magnitudo 1,8), e’ stata avvertita con forza dalla popolazione di Pozzuoli, dei comuni vicini e dei quartieri della zona ovest di Napoli.

Le Notizie più lette