Scarcerata la famiglia di spacciatori della periferia di Scafati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Scafati- Graziata la famiglia dello spaccio che sono ritornati in libertà. I pusher erano stati arresti dai carabinieri di Boscoreale il 10 febbraio 2020. I militari avevano attuato un accurato servizio di osservazione nella periferia di Scafati, proprio al confine con il comune di Boscoreale, che aveva dato importanti riscontri investigativi.

Fermati  diversi acquirenti, che hanno confermato centinaia e centinaia di cessioni di cocaina ricevute dalle mani di quella che era il loro referente di zona, la giovane Annabella Guarracino di 27 anni.

La giovane donna era diventata in poco tempo il motore dello spaccio della zona del “28”, in via Passanti Scafati, e aveva avviato una fiorente attività criminale. La donna pusher è stata scarcerata poche settimana fa da altra accusa di essere figura di vertice di un’associazione dedita allo spaccio. Alessandro Lanzieri, 52enne, Anna Albano, 48enne sono state giudicate col rito abbreviato dinanzi al GIP di Nocera Inferiore.Erano state rinvenute tre sostanze diverse: 72 grammi di marijuana, 45 grammi di cocaina e 27 di crack. Con la droga anche un bilancino di precisione e 120 euro in contante, ritenuto provento illecito. Il PM aveva chiesto sei anni e sei mesi di reclusione.La condanna della famiglia pusher difesa dall’avvocato Gennaro De Gennaro ha portato ad una minima condanna di anni 4 e mesi 4 di reclusione per ciascun imputato.

I tre imputati sono stati scarcerati e sono ritornati in libertà. Condanna minima rispetto alle richieste del PM e scarcerazione inattesa rispetto alle gravi accuse.



Torna alla Home

telegram

LIVE NEWS

Operaio in nero morto a Scafati: 5 indagati

Sono cinque gli indagati per la morte del giovane operaio Alessandro Panariello, il 21enne operaio di Poggiomarino travolto ed ucciso da una lastra di acciaio che stava sollevando con una carrucola in un cantiere edile di via Melchiade a Scafati. La famiglia attraverso gli avvocati Gennaro Caracciolo e Agostino Russo...

A Pozzuoli 35 abitazioni sgomberate. Chiuso anche il mercato ittico: tetto pericolante

Pozzuoli. A seguito dello sciame sismico che sta interessando i Campi Flegrei, sono state sgomberate a scopo precauzionale 35 abitazioni in tre edifici a Pozzuoli. Lo rende noto la Prefettura di Napoli. I vigili urbani dopo le verifiche dei vigili del fuoco hanno disposto la chiusura del mercato ittico perché...

CRONACA NAPOLI