Seguici sui Social

Castellammare di Stabia

Poste Italiane, dipendente viene nominato “Maestro del Lavoro” a Castellammare di Stabia

PUBBLICITA

Pubblicato

il



Poste Italiane partecipa con i suoi dipendenti per l’undicesimo anno consecutivo al conferimento dell’onorificenza “Stelle al Merito del Lavoro”, assegnata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

La Commissione nazionale istituita dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha deciso di assegnare ai dipendenti del Gruppo Poste Italiane 92 Stelle al Merito, su tutto il territorio nazionale, in rappresentanza della maggior parte dei mestieri presenti in azienda.
In attesa del conferimento formale a cura della Prefettura di Napoli per meriti “di perizia, laboriosità e buona condotta morale”, Giovanni Piccirillo, Specialista del settore recapito, neo pensionato, ha ricevuto un attestato di stima e riconoscimento da parte dell’azienda.

LEGGI ANCHE  A Matera per truffare anziani: arrestati due giovani di Ercolano e Portici

Le Stelle al Merito sono concesse ogni anno alle lavoratrici e ai lavoratori dipendenti di Aziende pubbliche e private, con età minima di 50 anni e anzianità lavorativa continuativa di almeno 25. Il 50% è riservato a coloro che hanno iniziato la loro attività dai livelli contrattuali più bassi e si sono distinti per il loro contributo umano e professionale in azienda.



Continua a leggere
Pubblicità

Castellammare di Stabia

Castellammare, festa dei lavoratori Meridbulloni: il gruppo Vescovini rileva la fabbrica

Il gruppo si è impegnato ad assumere tutti i lavoratori entro il 1 febbraio

Pubblicato

il

Hanno festeggiato  con cori e slogan gli operai Meridbulloni, in presidio fuori al sito di Castellammare di Stabia. 

C’è stato infatti l’annuncio dell’interesse, da parte del gruppo imprenditoriale Vescovini, di rilevare la fabbrica e assumere tutti i lavoratori entro il 1 febbraio. L’azienda aveva imposto il trasferimento a Buttiglieria Alta, in provincia di Torino, a 81 dipendenti per evitare il licenziamento. Il nuovo gruppo, invece, che avrebbe detto di voler rilevare la fabbrica, permetterebbe la permanenza sul territorio dell’azienda e, quindi, dei lavoratori e delle loro famiglie. “E’ tornato il sorriso, è tornato il sereneo, e’ la vittoria nostra e di tutta la comunita’ di Castellammare – dicono i lavoratori -, i tanti messaggi di solidarieta’ ci hanno consentito di andare avanti nel nostro presidio. La politica tutta ci e’ stata vicina.Grazie Castellammare e tutti quelli che ci sono stati vicini. La forza che abbiamo avuto ci è stata trasmesso dalla solidarietà delle tante persone”.

LEGGI ANCHE  Meridbulloni, azienda irremovibile: via da Castellammare

 Per guardare il video clicca qui

Il gruppo dà lavoro ad oltre 700 dipendenti tra diretti e indiretti e serve più di 2500 clienti sul mercato globale tra cui tutti i principali OEM del settore automobilistico, delle macchine movimento terra, dell’heavy duty e delle macchine industriali. Ha diversi stabilimenti nel nord Italia ed una sede anche negli Stati Uniti d’America

 

Continua a leggere

Le Notizie più lette