Pompei rapinatori studio legale
foto di repertorio


Pompei, rapinatori armati irrompono in uno studio legale: gli avvocati li mettono in fuga. Indagini.

Due rapinatori dal volto travisato hanno fatto irruzione con armi in pugno nello studio legale nella tarda serata di ieri ed hanno tenuto in ostaggio per 5 minuti i due titolari dello studio G.D.G e G.S con i loro collaboratori seminando il panico, minacciandoli ripetutamente di sparare e di ammazzarli se non avessero consegnato i soldi. Uno degli avvocati è stato minacciato con un’arma sulla tempia mentre l’altro rapinatore scarrellava ripetutamente l’arma. L’altro avvocato, invece, ha avuto una violenta colluttazione con uno dei rapinatori.

Dopo l’ assalto armato durato cinque minuti i due delinquenti sono stati messi in fuga dai due avvocati, scappando senza aver asportato nulla.

LEGGI ANCHE  Campania: disposto aumento dei controlli nella Terra dei Fuochi

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Pompei per i rilievi del caso. In una città deserta che sta rispettando la fase del Lockdown serale i due rapinatori indisturbati hanno puntato ad un bersaglio insospettabile visto che i due penalisti sono due professionisti stimati e molto noti sul territorio che difendono i maggiori esponenti del crimine vesuviano. Non è da escludere che i due malviventi volessero puntare ad un altro bersaglio. Sfiorata una tragedia e violato un tabù che un tempo sembrava inviolabile, segno evidente del momento difficile dei tempi dove tutti sono a rischio di subire rapine.




Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie

Frenata sul vaccino AstraZeneca: servono studi ‘supplementari’

Notizia Precedente

Giugliano, i carabinieri sequestrano auto e furgoni nei campi rom

Prossima Notizia

Altro Cronaca


Ti potrebbe interessare..