Seguici sui Social

Cronaca

Pompei, rapinatori armati irrompono in uno studio legale: gli avvocati li mettono in fuga. Indagini

PUBBLICITA

Pubblicato

il

rapinatori

Pompei, rapinatori armati irrompono in uno studio legale: gli avvocati li mettono in fuga. Indagini.

Due rapinatori dal volto travisato hanno fatto irruzione con armi in pugno nello studio legale nella tarda serata di ieri ed hanno tenuto in ostaggio per 5 minuti i due titolari dello studio G.D.G e G.S con i loro collaboratori seminando il panico, minacciandoli ripetutamente di sparare e di ammazzarli se non avessero consegnato i soldi. Uno degli avvocati è stato minacciato con un’arma sulla tempia mentre l’altro rapinatore scarrellava ripetutamente l’arma. L’altro avvocato, invece, ha avuto una violenta colluttazione con uno dei rapinatori.

Dopo l’ assalto armato durato cinque minuti i due delinquenti sono stati messi in fuga dai due avvocati, scappando senza aver asportato nulla.

LEGGI ANCHE  E' morto Claude Bolling, il jazzman francese amato da Brigitte Bardot

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Pompei per i rilievi del caso. In una città deserta che sta rispettando la fase del Lockdown serale i due rapinatori indisturbati hanno puntato ad un bersaglio insospettabile visto che i due penalisti sono due professionisti stimati e molto noti sul territorio che difendono i maggiori esponenti del crimine vesuviano. Non è da escludere che i due malviventi volessero puntare ad un altro bersaglio. Sfiorata una tragedia e violato un tabù che un tempo sembrava inviolabile, segno evidente del momento difficile dei tempi dove tutti sono a rischio di subire rapine.



Continua a leggere
Pubblicità

Area Flegrea

Quarto, in giro con hashish: a casa aveva 12 panetti

Pubblicato

il

Quarto, in giro con hashish: a casa aveva 12 panetti e una pistola replica priva del tappo rosso.

Ieri mattina gli agenti del Commissariato di Pozzuoli, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno controllato in via Campana un uomo in sella a uno scooter trovandolo in possesso di un panetto di circa 100 grammi di hashish e di un bilancino di precisione occultati nel marsupio.

Inoltre, i poliziotti hanno rinvenuto presso la sua abitazione altri 12 panetti della stessa sostanza del peso di circa 1,2 kg, una pistola replica priva del tappo rosso con caricatore e 45 cartucce a salve cal.8, due cartucce per fucile da caccia cal.12 e un coltello a serramanico della lunghezza di circa 13 cm.
M.L., 42enne puteolano, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Continua a leggere

Le Notizie più lette