Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Boscoreale e Boscotrecase

Medico muore nel covid hospital di Boscotrecase

Pubblicato

il

medico muore covid hospital


Un altro medico impegnato in prima linea perde la vita a causa dell’emergenza pandemica. Si e’ spento questa sera nel Covid Center di Boscotrecase Antonio Casillo, 57 anni, medico del reparto di Pneumologia dell’ ospedale dedicato al malati di Coronavirus.

 

Qui era arrivato lo scorso marzo – lui che abitava a San Giuseppe Vesuviano – per mettere a disposizione di colleghi e malati l’esperienza maturata in 30 anni di professione. E qui si e’ scoperto positivo ed e’ stato ricoverato per problematiche respiratorie. Il suo e’ stato uno dei casi di contagio di operatori del “Sant’Anna e Santissima Maria della Neve” risultati positivi. Secondo i dati forniti dall’Asl , sono piu’ di una quarantina i dipendenti risultati positivi al tampone del Covid-19. La situazione, per il medico, si e’ aggravata negli ultimi giorni, quando e’ stato disposto il trasferimento in Rianimazione, reparto dal quale non e’ piu’ uscito vivo. Nel Covid Center di Boscotrecase quella odierna e’ stata una giornata drammatica, in quanto sono stati registrati altri cinque decessi


PUBBLICITA

Area Vesuviana

Droga, furti e misure anti-contagio: controlli e multe a Torre Annunziata, Striano e Boscoreale

Pubblicato

il

controlli carabinieri torre annunziata

Servizi di controllo del territorio in tutta l’area vesuviana da parte dei carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata: numerose denunce e la chiusura di un bar per non aver rispettato le misure anti-contagio.

A Torre Annunziata, i carabinieri della Compagnia hanno svolto un servizio coordinato di controllo del territorio a largo raggio, focalizzato sulla repressione dei reati in genere e sulla verifica del rispetto delle normative nazionali e locali anti-contagio. Particolare attenzione è stata rivolta alla verifica del rispetto delle norme anti-contagio. A Torre Annunziata è stata disposta la sospensione temporanea di un bar in via Gino Alfani, ove alcuni avventori sono stati sorpresi mentre consumavano bevande e cibi all’interno.
Ulteriori 24 sanzioni sono state irrogate nei confronti di altrettante persone, tutte controllate nel centro oplontino in difetto delle note regole in vigore nella “zona rossa”: assenza di mascherine indossate, consumazione di cibi e bevande nei pressi di esercizi di ristorazione, divieto di circolazione tra comuni diversi in assenza di comprovati motivi.

A Striano i militari della locale Stazione hanno denunciato un 20enne, trovato in possesso di alcune dosi di stupefacente. All’esito della perquisizione presso l’abitazione, sono stati rinvenute ulteriori confezioni di droga, per complessivi 42 grammi di marijuana e 2 di hashish.

A Boscoreale, i militari della Sezione Radiomobile hanno controllato un 42enne, che in atteggiamento sospetto si aggirava a bordo della propria auto in un quartiere residenziale. È scattata la perquisizione sul posto che ha permesso di rinvenire e sequestrare attrezzi da scasso: una cesoia, un piccone ed una tronchese. L’uomo è stato denunciato.
Gli stessi militari, durante un controllo stradale, hanno segnalato quali assuntori di stupefacenti un 27enne e un 48enne, sorpresi con dosi di cocaina per uso personale.
Nel corso del servizio sono state inoltre irrogate 13 sanzioni per violazioni al codice della strada, sequestrata 1 autovettura e ritirate 2 patenti di guida. I controlli continueranno nei prossimi giorni.

Continua a leggere

Le Notizie più lette