Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


I fatti del giorno

Lotito choc:”Positivi? Anche nella vagina delle donne ci sono batteri”

Pubblicato

il

lotito


Claudio è intervenuto sul caos in casa . E lo ha fatto usando un linguaggio sopra le righe. “Che vuol dire positivo? Positivo vuol dire contagioso, no? Anche nella vagina delle donne ci sono i batteri. Ma mica tutti sono patogeni”, ha dichiarato il presidente biancoceleste in un’intervista a “La Repubblica”.

“Ce stanno a fa’ il gioco delle tre carte – ha aggiunto il patron -. Anche Tare è positivo. Oggi nessuno ti dice se infetta oppure no. C’è un’aleatorietà dell’interpretazione dei risultati”. “Immobile l’ha valutato il medico, gli ha rifatto l’idoneità sportiva e la capacità polmonare a riposo e sotto sforzo, stava meglio di prima”, ha proseguito tornando a parlare della situazione del bomber biancoceleste risultato positivo al gene N e impiegato comunque nella partitella di allenamento. “Un altro giocatore che era risultato positivo ai test della Uefa si è andato a fare un tampone per conto suo – ha aggiunto, puntando il dito contro l’attendibilità dei test Uefa -.

Ed è risultato negativo”. Poi qualche considerazione sulla decisione di dare al Futura Diagnostica di Avellino il compito di processare i della squadra, sottolineando di aver preso in considerazione prima lo Spallanzani e poi il Campus biomedico. “Se lo immagina la gente in fila e noi che passiamo avanti? Non mi andava che si pensasse che i giocatori avessero una corsia preferenziale rispetto ad altri cittadini”, ha spiegato per motivare la sua scelta. Infine una stoccata a Urbano Cairo: “Lui mi odia a morte dopo che ha perso con me, i suoi giornali mi attaccano per questo. Ma perde sempre, è l’ultimo in classifica”.


PUBBLICITA

Attualità

Covid: 22.930 nuovi casi in Italia con 148mila tamponi, superato totale 50mila decessi

Pubblicato

il

Covid: 22.930 nuovi casi in Italia con 148mila , superato totale 50mila decessi.

 

Italia supera soglia 50mila vittime per Covid Sono 50.453, 630 piu’ di domenica A 11 mesi dall’inizio dell’emergenza, l’Italia supera la soglia delle 50mila vittime per Covid. Secondo i dati del ministero della Salute il numero dei morti e’ arrivato a 50.453, con un incremento rispetto a ieri di 630. Sabato l’aumento era stato di 562.

In calo, ma pesano i pochi del lunedi’, il numero dei nuovi casi Covid in Italia: 22.930 (ieri 28.337), con 148.945 , 40mila meno di ieri. La percentuale positivi/ sale leggermente dal 15 al 15,4%. In aumento i decessi, 630 oggi (ieri 562), con il numero totale delle vittime che supera quota 50mila e arriva a 50.453. Impennata dei guariti, 31.395 (ieri 13.574), per un totale di 584.493. Per questo oggi si registra per la prima volta un decremento del numero delle persone attualmente positive: -9.098, scendendo a 796.849, dei quali 758.342 in isolamento domiciliare. I ricoverati in ospedale con sintomi sono 34.697 (+418 rispetto a ieri), di questi 3.810 in terapia intensiva (+9). E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

La regione con piu’ casi quotidiani rimane la Lombardia, sebbene in lento ma costante calo (oggi +5.289), seguita da Veneto (+2.540), Emilia Romagna (+2.347), (+2.341), e Campania (+2.158). La Basilicata e’ la regione con meno casi (+58). Il totale dei contagi sale cosi’ a 1.431.795. Si conferma il trend in frenata delle terapie intensive, +9 (ieri +43), uno degli incrementi piu’ bassi da due mesi, per un totale di 3.810, mentre tornano a salire i ricoveri, +418 (ieri +216), che sono 34.697. I pazienti in isolamento domiciliare, infine, sono 758.342, 9.525 in meno rispetto a ieri.

Continua a leggere

Le Notizie più lette