Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Campania

Le scuole in Campania restano chiuse: il Tar dà ragione a De Luca

Pubblicato

il

scuole chiuse


Con tre decreti appena pubblicati il Campania ha respinto le richieste di sospensione dell’ordinanza n.89 con il quale il presidente Vincenzo , lo scorso 5 novembre, ha disposto la chiusura di tutte le (primarie secondarie e dell’infanzia) fino alla 14 novembre.

Continua la didattica a distanza nelle della Campania. Il ha ritenuto di considerare “prevalente” l’interesse pubblico “al contenimento della diffusione del virus, funzionale a garantire il diritto alla salute di tutti”. “I ricorrenti – scrive il presidente della V sezione – hanno fondato la propria richiesta richiamando il Dpcm 4 novembre che (…) ha comunque fatta salva la didattica in presenza per la scuola dell’infanzia e il primo ciclo di istruzione, finanche per le Regioni attualmente classificate in zona “rossa”, tra le quali non e’, allo stato, compresa la Campania”.

Ma il ricorda che il Dpcm “non esclude la persistente possibilita’, per le autorita’ sanitarie regionali e locali, di adottare misure piu’ restrittive in presenza di situazioni sopravvenute (non considerate nel Dpcm) o da specificita’ locali. L’ordinanza numero 89 trova fondamento anche alla luce “dell’effetto moltiplicatore” generato dai contagi connessi a positivita’ nelle fasce in eta’ scolare e tenuto conto della peculiare densita’ abitativa del territorio regionale e del deficit di personale sanitario in servizio attivo. Si rileva, inoltre, un aumento dei casi di positivita’ al Covid in ambito scolastico e l’esigenza di “consolidare i risultati di contenimento della pandemia finora conseguiti”. Camera di consiglio fissata in data 4 dicembre per la trattazione collegiale.

Continua a leggere

PUBBLICITA

Cronaca

A Villaricca scoperta una sala scommesse abusiva con 8 clienti all’interno

Pubblicato

il

Marano: Controlli anti-covid dei Carabinieri. A Villaricca una sala scommesse abusiva con 8 clienti all’interno.

Controlli straordinari disposti dal Comando Provinciale di Napoli per i Carabinieri della Compagnia di Marano. I militari dell’Arma in questi ultimi 2 giorni appena trascorsi hanno verificato il rispetto delle norme anti-covid per contenere il fenomeno epidemico. Invito all’uso coscienzioso dei dpi ma anche sanzioni. 36 quelle irrogate. Tutte per il mancato utilizzo della prevista mascherina.

I Comuni interessati sono stati Villaricca, Melito e Mugnano di Napoli.
Durante i controlli, i Carabinieri della stazione di Villaricca hanno trovato una sala completamente abusiva adibita a centro scommesse in via della libertà. I 2 “titolari” – denunciati e sanzionati per le norme anti-contagio – _prendevano_ le scommesse sportive in assenza di qualsiasi autorizzazione. Sanzionati anche gli 8 “clienti” presenti e impegnati a scommettere. I Carabinieri hanno sequestrato il locale, un computer e la somma contante – provento del reato – di 610 euro. I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

Continua a leggere

Le Notizie più lette