Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Politica Campania

De Luca attacca il Dpcm: ‘Il Governo si assumerà responsabilità scelte’

Pubblicato

il

de luca,attacca dpcm


 “Si assumera’ il Governo la responsabilita’ sanitaria e sociale conseguente alle sue scelte, sempre ritardate, e sempre parcellizzate”. Cosi’ il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in una nota.

 

“L’ultimo dpcm stabilisce il blocco della mobilità dalle 22 alle 5. Sembra francamente che sia una misura più che contro il Covid, contro il randagismo, visto che non interessa il 99 per cento dei cittadini. Ma la cosa grave è che, nel frattempo, non si decide nulla rispetto alle decine di migliaia di persone che, nei fine settimana, nelle domeniche, si riversano in massa sui lungomari e nei centri storici, senza motivi di lavoro o di salute, e nell’assenza di ogni controllo.
Ci si domanda inoltre, cosa sia cambiato rispetto ai due mesi passati, nel corso dei quali il ministro dell’Istruzione ci ha ripetuto che mai e poi mai si sarebbe chiusa l’attività all’interno delle scuole. Si sono perse settimane preziose e nel frattempo sono aumentati in modo pesante i contagi anche nella fascia 0-18 anni. In più, si prevede per i bambini delle elementari l’obbligo di indossare in classe la mascherina. È francamente sconcertante.
Si trovano nel dpcm anche misure utili e significative. Ma è evidente la linea generale assunta dal Governo: anziché scegliere in modo chiaro la linea della prevenzione del contagio, si sceglie di intervenire dopo che il contagio è esploso. È una linea poco responsabile e soprattutto poco efficace dal punto di vista dei risultati. Con l’aggravante di questo calvario di disposizioni, parziali e a getto continuo, che crea sconcerto fra i cittadini, divisione tra le categorie, tensioni sociali. In più non si è data a tutti i cittadini la percezione della drammaticità della situazione, spingendo tante persone, anche per la mancanza di controlli rigorosi ed efficaci, verso comportamenti di lassismo o di vera e propria irresponsabilità.
Avevamo chiesto al Governo tre cose precise:
1) Misure immediate di ristoro o di detassazione
2) Congedi parentali per le madri lavoratrici dipendenti, con retribuzione piena e bonus baby sitter per le lavoratrici autonome.
3) Misure omogenee e semplici su tutto il territorio nazionale, dato che il contagio è ormai diffuso in tutto il paese.
Queste richieste non sono state accolte. Si assumerà il Governo la responsabilità sanitaria e sociale conseguente alle sue scelte, sempre ritardate, e sempre parcellizzate”.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Campania

Gravissime le accuse di De Luca, per il Sumai il presidente regionale sta perdendo il controllo

Pubblicato

il

sumai
Foto da Google

Il Presidente De Luca sta chiaramente perdendo il controllo. Il SUMAI ritiene gravissime le accuse di sottrarsi al proprio dovere ai medici fatte in diretta e condivide in tutto l’intervento di protesta di Silvestro Scotti, Presidente dell’Ordine dei medici di Napoli.

È gravissimo che si cerchino capri espiatori per nascondere le incapacità organizzative del sistema purtroppo dimostrate sul campo, è grave che si aizzi la pubblica opinione contro medici e operatori sanitari in un momento di alta tensione. Gli specialisti ambulatoriali che negli ultimi giorni hanno visto anche deceduti tra le proprie file, esprimono la propria solidarietà a tutti i medici, di tutte le categorie, che ogni giorno rischiano la propria vita per salvaguardare quella degli ammalati, covid e non covid.

Continua a leggere

Cronaca Campania

Richiesta di una commissione Terra dei Fuochi dal WWF ai consiglieri della Regione Campania

Pubblicato

il

terra dei fuochi
Foto da Google

Richiesta di una commissione Terra dei Fuochi dal WWF ai consiglieri della Regione Campania. Borrelli: “Assolutamente d’accordo. La proposta però spetta alla minoranza, noi abbiano già espresso parere favorevole.”.

Lo scorso 23 novembre Dal WWF Italia è stata inviata a tutti consiglieri della Regione Campania una lettera per chiedere attenzione alla problematica relativa alla Terra Dei Fuochi e l’istituzione di una nuova commissione d’inchiesta.

“Siamo totalmente d’accordo con le richieste fatte e lo abbiamo confermato anche una lettera di risposta al WWF Italia.

Una Commissione ad hoc sull’emergenza Terra dei Fuochi è assolutamente utile e dato che è sfumata l’occasione di riconfermare la Commissione speciale attivata nella scorsa legislatura il Consiglio è ancora in tempo di istituirne una di inchiesta.

La proposta di istituire le Commissioni speciali, come quelle d’inchiesta, spetta però all’opposizione.

Per quanta riguarda le Commissioni di inchiesta, al momento le due proposte depositate in Segreteria riguardano la Formazione professionale e le “acque interne”, proposte sottoscritte dai gruppi di minoranza. In queste ore, si sta affacciando l’ipotesi di sostituire una delle due commissioni d’inchiesta proposte con una riguardante la Terra dei Fuochi. Due o addirittura tre commissioni di inchiesta oltre a le 4 speciali già istituite però sono troppe. Infatti significherebbe aumentare i costi del consiglio oltre misura. Nella scorsa consiliatura per una sola commissione di inchiesta istituita i 5 Stelle si rivolsero alla Corte dei Conti facendo aprire una indagine. Figuriamoci con 3.

Noi, già dalla precedente consiliatura, ci siamo sempre occupati con determinazione e tenacia della Terra dei Fuochi attraverso denunce e interventi sul territorio. Abbiamo inoltre, grazie all’aiuto e la competenza di diversi militanti di Europa Verde, dato vita ad un progetto per il controllo del territorio attraverso l’utilizzo di droni privati.

In questa consiliatura siamo ripartiti da dove eravamo rimasti e ogni giorno chiediamo con veemenza l’utilizzo di tutti gli strumenti e le misure a nostra disposizione per contrastare lo sversamento di rifiuti e il fenomeno dei roghi tossici. La nostra terra va salvata.”- sono le parole del Consigliere Regionale Di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli che ha fatto parte della commissione Terra dei Fuochi nella scorsa legislatura.

.

Continua a leggere

Le Notizie più lette