Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Flash News

Da 8 ore in auto con l’ossigeno in attesa di un posto all’Ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia : LA FOTO COMMUOVE IL WEB

Pubblicato

il

8 ore in auto con l'ossigeno,ospedale san leonardo,castellammare di stabia


Sono 8 ore che un uomo staziona, all’interno di un’auto, nel pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia.

Positivo al Covid 19, avvolto in una coperta, la bombola d’ossigeno riversa in macchina ( portata da casa), ha una polmonite bilaterale e febbre alta. Assistito dalla moglie in queste fasi drammatiche, l’uomo nei giorni scorsi ha cominciato a desaturare, ha fatto un tampone in un laboratorio privato risultato positivo, intanto peggiora.

Gli è stata fatta una tac al torace privatamente che ha evidenziato una polmonite. Oggi la corsa al nosocomio stabiese, il calvario iniziato alla 12 prosegue all’esterno di un ospedale.

“Sto bussando al pronto soccorso ma nessuno mi apre”, dichiara la moglie.

I coniugi di Castellammare di Stabia sono stati lasciati nel limbo di un collasso sanitario. La foto autorizzata dalla famiglia sta facendo commuovere il web.

(foto by stabiesi al 100% )

Continua a leggere
Pubblicità

Flash News

Omicidio stradale: condannato a 4 anni il tifoso del Napoli, Fabio Manduca

Pubblicato

il

Fabio Manduca,omicidio stradale
foto di repertorio

Il gup di Milano Carlo Ottone De Marchi ha condannato a quattro anni di carcere per omicidio stradale Fabio Manduca.

L’ultra’ napoletano era accusato nel processo che si è svolto con rito abbreviato di aver travolto e ucciso con il proprio Suv Daniele Belardinelli, ultra’ del Varese morto negli scontri del 26 dicembre 2018, poco lontano dallo stadio di San Siro prima della partita fra Inter e Napoli. Per il quarantenne Manduca, assistito dall’avvocato Eugenio Briatico, i pm di Milano Rosaria Stagnaro e Michela Bordieri avevano chiesto 16 anni di carcere per omicidio volontario col cosiddetto ‘dolo eventuale’. Tra 15 giorni le motivazioni della sentenza.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ultrà dell’Inter ucciso: chiesti 18 anni di carcere per il napoletano Fabio Manduca

Tifoso dell’Inter ucciso, Manduca: ‘Non ho investito nessuno’

Manduca era in aula per la lettura della sentenza. A Manduca e’ stata ritirata la patente e il gup ha inoltre disposto che siano liquidate con 80mila euro in via provvisionale le parti civili, la mamma di Belardinelli, la moglie e la figlia maggiore.
“La sentenza ha quanto meno dimostrato che non c’era volontarietà nell’azione del Manduca Le aspettative sono state raggiunte”. Così Eugenio Briatico, legale di Fabio Manduca, commenta la sentenza dell’ultrà napoletano imputato con rito abbreviato per aver travolto e ucciso con il proprio suv Daniele Belardinelli, l’ultrà del Varese morto negli scontri del 26 dicembre 2018, poco lontano dallo stadio di San Siro prima della partita fra Inter e Napoli. Il giudice ha riqualificato il reato da omicidio volontario con dolo eventuale a omicidio stradale, condannandolo a 4 anni – “il gup ha riconosciuto attenuanti equivalenti alla contestata recidiva legata ad alcuni precedenti ma non specifici” – non a 16 anni come chiesto dall’accusa. “Manduca era in aula, era contento, soddisfatto del lavoro fatto. Aspettiamo il deposito delle motivazioni fra 15 giorni e poi decideremo eventualmente una modifica della misura dei domiciliari. Non è una sentenza definitiva, però, è una sentenza di 4 anni di cui ha già scontato 17 mesi”, conclude l’avvocato Briatico.

Continua a leggere

Le Notizie più lette